Nel mese di maggio Eataly diventa biellese

Biella – Un nuovo frutto dell’accordo tra Provincia e Eataly: nel mese di maggio la grande struttura del lingotto di Torino che accoglie e distribuisce le eccellenze alimentari si
prepara a farsi un po’ più biellese, saranno diverse infatti le iniziative dedicate al nostro territorio, ai suoi prodotti e alle sue ricette tipiche.

Il riso Dop di Baraggia Biellese e Vercellese è entrato ormai a buon diritto tra le basi di molte ricette dei cuochi «eatalini», riscuotendo grande successo anche tra i
cultori del cereale grazie alle sue doti uniche. Le stesse che, d’altra parte, lo annoverano fra i migliori del mondo per la consistenza, la resistenza alla cottura e la versatilità
nelle preparazioni.

Maggio sarà inoltre il mese dei vini biellesi, presenti nei menù di tutti i ristoranti del Lingotto, abbinati con piatti di tutta Italia. Il modo migliore per festeggiare i 25
anni della denominazione di origine ottenuta dall’Erbaluce, una delle 5 Doc biellesi.
Grazie alla convenzione Provincia-Eataly, un’altra «perla» del territorio avrà invece la sua serata d’onore il 22 maggio. Un libro della scrittrice-cuoca biellese Mina
Novello, dal titolo «Il ratafià. Ricette e cucina», sarà presentato dall’autrice all’interno della struttura torinese, accompagnato da una degustazione del famoso
liquore di ciliegia, già presente nei mercatini di Eataly.

Un altra specialità che ha ottenuto un discreto successo grazie ad alcune serate «biellesi» delle scorse settimane è l’agnello, tra i prodotti che l’amministrazione
provinciale – insieme al consorzio Terre Biellesi – punta decisamente a valorizzare.
Il gran finale è in programma il 27 maggio, quando sfileranno i migliori prodotti del territorio cucinati e rielaborati dall’unico cuoco «stellato» biellese, Sergio Vineis,
insieme all’Associazione ristoratori e presentati da Enzo Vizzari, direttore delle Guide dell’Espresso.

Un intero mese con il Biellese in vetrina, reso possibile dalla collaborazione tra la Provincia e Eataly firmata lo scorso ottobre. Previsto dall’accordo, un corner dedicato ai prodotti tipici
biellesi all’interno dell’esposizione del Paniere della Provincia di Torino, ricette cucinate con cibi biellesi nei ristoranti didattici specializzati, spazi espositivi per i vini.
«Un percorso – commenta l’assessore provinciale al turismo Giuseppe Graziola – caratterizzato dalla continuità di un progetto iniziato con l’esperienza straordinaria al Salone del
gusto del 2006, dove il successo ottenuto dal nostro comparto enogastronomico ci ha dato molta fiducia. In quell’occasione nacque il consorzio Terre biellesi, che raccoglie tutte le
potenzialità del nostro territorio e le convoglia in un unico flusso di promozione che oggi ha conquistato addirittura Eataly, forse una delle migliori vetrine promozionali nel
mondo».

In particolare il riso appunto, ma anche le altre eccellenze come la paletta, la farina di mais macinata a pietra, i formaggi di latte vaccino e i caprini, i dolci di pasticceria secca
(torcetti, canestrelli), i kiwi, la carne d’agnello, il miele, le confetture e le marmellate, i liquori tipici e i vini biellesi doc e docg premiati con «l’Ottimo» dall’Enoteca
Regionale della Serra.
La convenzione con Eataly dura 3 anni e disciplina gli impegni di carattere promozionale, l’organizzazione dei punti espositivi, i programmi, le attività per i prossimi anni. In ottobre
sono in programma iniziative importanti in concomitanza con il Salone del gusto.

Leggi Anche
Scrivi un commento