Natale a Perugia: presentato oggi il programma di «Per Natale, per te, Perugia»

Perugia – Concerti, rappresentazioni teatrali, mostre e manifestazioni, visite ai musei, rassegne e presepi, un ricco calendario di iniziative all’insegna della tradizione natalizia, con
uno sguardo verso il futuro, organizzate dall’Amministrazione comunale, insieme ad associazioni, istituzioni, operatori del settore della Cultura e del Commercio e con il contributo di sponsor.

Complessivamente 84 appuntamenti ad animare la città da oggi e fino al prossimo 6 gennaio, con 12 concerti, 7 incontri, 2 mercatini di Natale, 3 mostre, 3 diversi percorsi in musei, 2
presepi, 2 rassegne e altre 2 iniziative.
Gli assessori Andrea Cernicchi (Politiche Culturali e Giovanili) e Ilio Liberati (Sviluppo Economico e Turismo) questa mattina, nella sala Rossa di palazzo dei Priori, hanno presentato “Per
Natale, per te Perugia” sottolineandone il carattere “aggregativo”, ma soprattutto evidenziando “la forte sinergia tra soggetti pubblici e privati che insieme concorrono alla vita della
città”. L’assessore Antonello Chianella non è potuto intervenire, perché impegnato in una riunione in Prefettura.

“Questa è Perugia – ha detto Cernicchi – una città che offre tutto l’anno iniziative e momenti aggregativi e non quella descritta da parte della stampa nazionale in quest’ultimo
periodo, dopo il caso della studentessa inglese uccisa”. L’assessore, in particolare, ha fatto riferimento a un articolo scritto di recente da Barbara Palombelli su Perugia, “dipingendola come
una città allo sballo”: “non è così – ha commentato l’assessore – e invitiamo la giornalista a visitare la nostra realtà in questo periodo di Natale. Perugia vive
365 giorni l’anno, anche grazie al contributo, importante, delle associazioni locali”.
A dimostrazione di quanto Perugia sia attrattiva, l’assessore Liberati ha fornito alcuni dati sul turismo nel periodo gennaio-agosto 2007 (fonte, Ufficio Movimento turistico della Regione
Umbria): “nel nostro territorio, rispetto all’anno precedente, c’è stato un incremento negli arrivi del 4,4 per cento e dell’8 per cento nelle presenze, ben superiore alla media
nazionale che è rispettivamente di 2,9 e 2,7. A Perugia sono arrivati 255.967 turisti, con 790.000 presenze. Per la prima volta, abbiamo superato, con il 3,82, la permanenza media
nazionale e siamo tra le prime cinque città d’arte per presenza media. Aumenti anche nelle presenze straniere di oltre il 12 per cento. Dati che stanno a significare le scelte giuste
dell’Amministrazione comunale che ha investito bene in cultura, promozione turistica e servizi. Questa è la vera Perugia”.

L’assessore Cernicchi ha ringraziato tutte le associazioni che hanno concorso alla organizzazione della manifestazione, ha ricordato alcuni degli eventi più significativi e della nostra
tradizione, come “Natale In” dall’8 al 23 dicembre alla Rocca Paolina, con i suoi 100 espositori per lo più dell’artigianato artistico e 25 espositori dell’enogastronomia; il Mercatino
delle Strenne in piazza del Circo, giunto alla XXIV edizione; i presepi; le mostre alla sala Lippi e all’Archivio di Stato; gli eventi organizzati dall’associazione Borgo Bello; gli spettacoli
per bambini a cura della Compagnia Tieffeu; i concerti; le proposte del Post-Officina per la Scienza e la Tecnologia; ma anche i momenti di solidarietà con diverse iniziative e a
conclusione del programma, grande festa con “La befana perugina alla Rocca Paolina”.

Altro momento importante, sarà l’accensione delle luminarie sabato 8 dicembre in piazza della Repubblica alle ore 17.30.
E poi la notte del 31 dicembre, con il capodanno in centro: “l’evento è ormai entrato a far parte delle aspettative dei perugini – ha detto Cernicchi – ma abbiamo riflettuto molto se
riproporlo, se organizzarlo con lo stesso format dello scorso anno. Poi abbiamo deciso di affidare la regia a Sergio Piazzoli e di realizzare una formula rinnovata, che vede la musica grande
protagonista insieme all’enogastronomia, con degustazioni in piazza”. Un concerto, quello della notte del 31, tutto dedicato a Rino Gaetano e che vedrà sul palco alternarsi tre gruppi e
la presenza di due straordinari musicisti, Andrea Rivera e Marco Graziosi.
All’incontro erano presenti dirigenti del Comune e rappresentanti delle associazioni e degli enti che hanno contribuito all’organizzazione e alla realizzazione della manifestazione.

Leggi Anche
Scrivi un commento