Musharraf: «Bhutto non avrebbe dovuto sporgersi dal tettuccio dell'auto»

Benazir Bhutto non avrebbe dovuto sporgersi dal tettuccio dell’auto e di questa sua leggerezza non può essere incolpato nessuno. Questo è quanto ha detto oggi il presidente
pakistano Pervez Musharraf, che in una conferenza stampa è tornato a parlare dell’omicidio della ex premier, assassinata il 27 dicembre scorso. Musharraff ha detto di non essere del
tutto soddisfatto dell’inchiesta, ha ammesso che ci sono state molte «inefficienze», ma ha anche assicurato che le forze di sicurezza pakistane non hanno cercato in alcun modo di
insabbiare le indagini. Per questo, ha aggiunto, lui stesso ha invitato Scotland Yard a collaborare per accertare la verità. «Non ci preoccupiamo, dato che nessuno è
coinvolto dal lato del governo o delle agenzie» ha aggiunto Musharraf. Il presidente ha però fatto notare che la Bhutto è stata colpita mentre salutava la folla all’esterno
della sua auto: «Chi può essere rimproverato per il fatto che lei abbia deciso di uscire dal veicolo?», ha detto, sottolineando che gli altri occupanti dell’auto sono rimasti
illesi.

Leggi Anche
Scrivi un commento