Mozzarella, Acliterra: «Allarmismo esagerato ma danni gravissimi»

Roma – «L’allarmismo esagerato per il pericolo di diossina nelle mozzarelle campane, che si è sviluppato anche per eccesso di iniziative mediatiche, ha prodotto e continua
a produrre danni gravissimi e incalcolabili alla produzione casearia della Campania e, indirettamente, all’economia complessiva della Regione».

Lo afferma il presidente nazionale di Acliterra Michele Zannini, che dopo l’intervento del Ministero delle Politiche agricole invita a valorizzare «l’efficacia del sistema di controllo
italiano che ha funzionato in maniera eccellente, dimostrando la capacità di individuare ed isolare i comportamenti scorretti denunciandone pubblicamente l’entità e la
dimensione».

Per Acliterra, l’organizzazione professionale agricola che fa riferimento alle Associazioni cristiane dei lavoratori italiani, i dati resi noti dal ministero «possono indurre elementi di
tranquillità che si spera la stessa Comunità Europea ed internazionale assumerà come rassicuranti». Secondo Zannini, «è fondamentale in ogni caso
aumentare le iniziative di controllo e di vigilanza per dimostrare che in Campania ed in Italia, il comparto lattiero-caseario, risorsa essenziale del sistema agroalimentare, è in grado
di isolare i comportamenti scorretti e di certificare la capacità di stare sul mercato con il massimo rispetto dei consumatori»

Leggi Anche
Scrivi un commento