Mimmo Vita, presidente UNAGA: non solo giornalisti dell’agroalimentare …

Mimmo Vita, presidente UNAGA: non solo giornalisti dell’agroalimentare …

ExpogateMilano, 1° aprile… 30 giorni all’alba del 1° maggio 2015.

Mimmo Vita, Presidente di UNAGA, di presenta a Newsfood.com UNAGA-FNSI, l’informazione agroalimentare a MilanoExpo2015

 

Il 1° Maggio prenderà il via MilanoExpo2015, la 27^ Esposizione Universale, che ha come slogan “Nutrire il pianeta, energia per la vita”; un tema caro ai giornalisti agricoli e agroalimentari italiani, all’UNAGA, tanto che è stato recentemente siglato con Padiglione Italia e la Regione Lombardia-Assessorato all’Agricoltura un accordo ad hoc. E’ questo un appuntamento imperdibile, con una storia centenaria, che da sola indica l’importanza ed il successo delle manifestazioni.

Conosciuta anche come la Great Exhibition (Great Exhibition of the Works of Industry of all Nations), la prima EXPO fu organizzata nel 1851 a Londra:
Ben 28 i paesi ospiti già allora, in Hyde Park, al Crystal Palace, gigantesca struttura trasparente in vetro e ferro, costruita ad hoc.
Era divisa in quattro sezioni: una dedicata alle materie prime, un’altra alle macchine e le invenzioni, la terza per i prodotti manifatturieri, l’ultima orientata alle belle arti (pittura, scultura, musica). I visitatori, alla fine circa sei milioni, potevano passeggiare tra le macchine esposte, toccarle, vederle in funzione, comprarle. Da allora, con varie vicessitudini legate a guerre, questioni internazionali o domestiche, si sono susseguite con cadenza mediamente biennale, anche se ultimamente il BIE (Bureau International des Expositions) l’Ente organizzatore internazionale, ha portato a cinque gli anni tra una Expo e l’altra.

Nel 2010 si tenne a Shangai, in Cina; nel 2020 si terrà a Dubai; dal primo Maggio di quest’anno a Milano.

Come si delinea allora l’edizione italiana? Nel tempo, come segnala la stessa organizzazione di Expo2015, “questa storia centenaria ha reso sempre più centrale e protagonista la persona fino ad arrivare alla realizzazione di un’Esposizione completamente concepita intorno alla figura umana: lo scopo dell’edizione 2015, più che in ogni altra prima, è quello di rendere il visitatore attivo di trasformare la sua esperienza in interesse, approfondimento, conoscenza e consapevolezza”.

Da qui la necessità di indicare l’alimentazione e l’agricoltura come temi portanti. Oggi la Terra è popolata da 7 miliardi di persone, diventeranno oltre 9, +30%, entro il 2050; e secondo l’Organizzazione delle Nazioni unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO), una persona su otto soffre la fame. La salvaguardia del pianeta e la produzione di cibo per lo sviluppo e la sopravvivenza dell’umanità, si connotano quindi come fattori complementari e fondamentali, che possiamo però contemporaneamente designare anche come emergenze.

Perfetta quindi la sintesi nello slogan di MilanoExpo2015, “Nutrire il pianeta, energia per la vita”.
Unaga FAO 10.4.15Il Consiglio Nazionale di Unaga è stato recentemente ospite a Roma della FAO. In quell’occasione abbiamo avuto modo di comprendere gli scenari in evoluzione rispetto a questi grandi temi. Ad esempio guerre e catastrofi naturali sarebbero responsabili solo per il 10% delle crisi alimentari. Il fenomeno della fame è invece generalmente legato alla ripartizione delle risorse. E tocca, paradossalmente, soprattutto le popolazioni rurali: il 70% delle persone sottoalimentate sono piccoli contadini e il 10% allevatori; per non parlare dell’accesso alle risorse per la produzione agricola, come terra, acqua, strumenti di lavoro.

Altro grande problema è quello dell’accesso ai mercati dei piccoli produttori agricoli; o quello della sicurezza alimentare, per non parlare degli sprechi alimentari, che invece è questione che riguarda tutta la comunità internazionale. Uno studio FAO a livello mondiale rivela che sprechiamo ogni anno circa un terzo del cibo prodotto, qualcosa come 1,3 miliardi di tonnellate annue. Quasi la metà viene persa nei paesi in via di sviluppo, soprattutto durante il raccolto e la conservazione.

Sono i temi di MilanoExpo2015 che tratterà tutto ciò che riguarda l’alimentazione e l’energia, dal problema della mancanza di cibo per alcune zone del mondo, a quello dello sfruttamento delle risorse naturali e dell’inquinamento dei suoli e dell’acqua, a quello dell’educazione alimentare, fino alle tematiche legate agli Ogm, nonché quelle legate alla finitezza delle fonti energetiche fossili, alla ricerca nel settore delle energie rinnovabili. Tutti temi che riguardano strettamente il lavoro quotidiano dei giornalisti che si occupano del settore “primario”, quindi quelli dell’UNAGA, storico Gruppo di specializzazione della Federazione Nazionale della Stampa Italiana (FNSI) da oltre cinquant’anni. L’Esposizione Universale, come abbiamo visto, ha contenuti che sottendono i principi fondanti del giornalismo agricolo.

1° aprile 2015, FIRMA PROTOCOLLO – Giornalisti agroambiente & food di Unaga (Unione Nazionale delle Associazioni Giornalisti Agricoltura, Alimentazione, Ambiente, Territorio, Foreste, Pesca, Energie Rinnovabili, Gruppo ufficiale di specializzazione della FNSI, Federazione Nazionale della Stampa Italiana) nel protocollo d’intesa siglato a Palazzo Lombardia dagli assessori regionali all’Agricoltura Gianni Fava e alla Casa, Housing sociale, Expo e internazionalizzazione delle imprese Fabrizio Sala insieme a Padiglione Italia Expo 2015, rappresentato da Alberto Mina, direttore Relazioni esterne e istituzionali e Unaga, presente con Efrem Tassinato componente della Giunta nazionale UNAGA

1° aprile 2015, FIRMA PROTOCOLLO – Giornalisti agroambiente & food di Unaga (Unione Nazionale delle Associazioni Giornalisti Agricoltura, Alimentazione, Ambiente, Territorio, Foreste, Pesca, Energie Rinnovabili, Gruppo ufficiale di specializzazione della FNSI, Federazione Nazionale della Stampa Italiana) nel protocollo d’intesa siglato a Palazzo Lombardia dagli assessori regionali all’Agricoltura Gianni Fava e alla Casa, Housing sociale, Expo e internazionalizzazione delle imprese Fabrizio Sala insieme a Padiglione Italia Expo 2015, rappresentato da Alberto Mina, direttore Relazioni esterne e istituzionali e Unaga, presente con Efrem Tassinato componente della Giunta nazionale UNAGA

Ecco perché recentemente è stato firmato un protocollo di collaborazione tra UNAGA ed EXPO, segnatamente con Padiglione Italia e la Regione Lombardia – Assessorato all’Agricoltura, per una reciproca collaborazione nei sei mesi di “fiera”.

Quali i principali contenuti?

Ovviamente favorire la conoscenza e l’approfondimento dei temi di EXPO, dalle eccellenze gastronomiche, a quelle turistiche e ambientali del territorio italiano e regionale. Ciò anche alla luce del ruolo nazionale ed  internazionale di UNAGA (FNSI, Ordine dei giornalisti, Associazioni stampa di settore e specializzati, IFAJ – International  Federation of Agricultural  Journalists e ENAJ – European Network of Agricultural Journalists). Il “focus” di questo accordo sarà certamente l’impegno dei giornalisti nell’offrire un’informazione corretta, circostanziata e verificata al fine di contribuire alla lotta alla contraffazione alimentare e schierarsi a favore di un’educazione alimentare che tenga conto di tutti gli aspetti afferenti al cibo (economici, fisiologici, nutrizionali, sociali, antropologici, geografici…).

In questo quadro momento qualificante sarà la sigla del  “Memorandum of understanding” prevista in occasione degli Stati Generali della Stampa Agroalimentare Internazionale, convocati ad un mese circa dall’apertura dell’Esposizione Universale, l’8 giugno 2015. Oltre a questo momento, sono già stati organizzati assieme ad IFAJ ed ENAJ alcuni educational tour che, grazie ad UNAGA, porteranno i giornalisti stranieri a Milano non solo nel quartiere della Esposizione ma anche in visita ad alcune significative realtà lombarde e nella “food valley” emiliana. Va detto poi che l’articolazione territoriale dell’Unione, formata dalle ARGA – le Associazioni Regionali Giornalisti dei giornalisti che si occupano dei temi connessi all’agroambiente e food, consente di disporre di una serie di “antenne” in grado di accompagnare colleghi in tutta Italia. Infine c’è www.unaganews.org con una sezione ad hoc per EXPO, sito che, assieme a quelli delle ARGA, è luogo informativo utile per i media ed i cittadini. FIRMA PROTOCOLLO – E’ l’impegno assunto dai giornalisti agroambiente & food di Unaga (Unione Nazionale delle Associazioni Giornalisti Agricoltura, Alimentazione, Ambiente, Territorio, Foreste, Pesca, Energie Rinnovabili, Gruppo ufficiale di specializzazione della FNSI, Federazione Nazionale della Stampa Italiana) nel protocollo d’intesa siglato oggi a Palazzo Lombardia dagli assessori regionali all’Agricoltura Gianni Fava e alla Casa, Housing sociale, Expo e internazionalizzazione delle imprese Fabrizio Sala insieme a Padiglione Italia Expo 2015, rappresentato da Alberto Mina, direttore Relazioni esterne e istituzionali e Unaga, presente con Efrem Tassinato componente della Giunta nazionale UNAGA.

 

Redazione Newsfood.com

NOTE (dal sito ufficiale UNAGA )

L’UNAGA è l’Unione Nazionale delle Associazioni Giornalisti Agricoltura, Alimentazione, Ambiente, Territorio, Foreste, Pesca, Energie Rinnovabili e rappresenta il gruppo ufficiale di specializzazione sui temi citati, della FNSI (Federazione Nazionale della Stampa Italiana).

L’UNAGA ha natura federativa in quanto essa è composta da associazioni regionali/interregionali di giornalisti dedicati agli specifici settori, denominate ARGA – Associazioni Regionali Giornalisti Agricoltura, Alimentazione, Ambiente, Territorio, Foreste, Pesca, Energie Rinnovabili.

L’UNAGA, attraverso le proprie associazioni regionali, propri delegati e singoli associati, è presente in gran parte del territorio nazionale.

Gli associati sono giornalisti professionali e collaboratori (pubblicisti) sia della carta stampata che dei mezzi radio-televisivi che dei nuovi strumenti di comunicazione ed informazione internet.

Alcuni sono direttori di testata, altri caporedattori, responsabili o addetti di uffici stampa, titolari o collaboratori di agenzie di stampa, più in generale dei comunicatori, la gran parte comunque con una professionalità giornalistica ed ancora,  con una sensibilità accentuata ed una specializzazione rispetto ai temi dell’agricoltura, dell’alimentazione, dell’ambiente e del territorio.

In definitiva l’UNAGA, con le sue componenti territoriali, tematiche e relazionali, rappresenta un prezioso tessuto connettivo con un grande potenziale informativo e divulgativo utile per una corretta comunicazione dei valori dell’agricoltura di qualità, specie quando il risultato sono gli straordinari prodotti tipici che generano modelli di alimentazione (la dieta mediterranea) salutista e copiato in tutto il mondo, quelli di un ambiente da preservare per le sue valenze paesaggistiche ma anche di qualità di vita ed infine il territorio e quindi la bonifica, la corretta gestione delle aree, il suo buon governo.

Struttura

GIUNTA NAZIONALE
Mimmo VITA Presidente Veneto
Mariella COSSU Vicepresidente vicario Sardegna
Carlo MORANDINI Vicepresidente Friuli VG
Roberto ZALAMBANI Segretario generale Emilia R.
Efrem TASSINATO Tesoriere e webmaster Unaganews Veneto
CONSIGLIO NAZIONALE
Donato SINIGAGLIA Veneto
Lisa BELLOCCHI Emilia R.
Geppina LANDOLFO Campania
Gianpaolo NECCO Campania
Maunela LACARIA Calabria
Luigi PAMBIRA Sardegna
Roberto AMBROGI Lazio
Michele PERAGINE  Presidente nuova ARGA Puglia
Michele BUNGARO  Vicepresidente nuova ARGA Puglia
Emilio BONAVITA Emilia R.
Fabio BENATI Lombardia
Antonio BRUNORI Umbria
Gabriele CAPPATO Veneto
Andrea MUSMECI Calabria
Fiorenzo CINCOTTI Piemonte
Donato FIORITI Abruzzo
Gianpaolo GIRELLI Friuli VG
Andrea GUOLO Emilia R
Mario LIBERTO Sicilia
Celestino MORO Sardegna
Barbara REVERBERI Lombardia
Luana SPERNANZONI Marche
Franco POLIDORI Presidente nuova ARGA Toscana
Fabrizio STELLUTO Veneto
Luigi PAMBIRA Revisore Sardegna
Giacomo CAVUTA Revisore Abruzzo
Nino DI CARA Revisore Sicilia
INVITATI PERMANENTI
Santo DELLA VOLPE Presidente FNSI
Raffaele LO RUSSO Segretario generale FNSI

Sede istituzionale dell’UNAGA: presso la FNSI a Roma

Sede operativa e segreteria nazionale:

UNAGA

c/o Via Porto, 8 – 35028 PIOVE DI SACCO (PD)

Tel. +39 049 9704413 Fax +39 049 9702221

unaga@wigwamcircuit.org

Codice Fiscale: 92159420287

Banca:IT77R0872862741000000011426

 

 

Redazione Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento