Milano Expo 2015: Roberto Formigoni, stati generali grande occasione di ascolto e partecipazione

Milano Expo 2015: Roberto Formigoni, stati generali grande occasione di ascolto e partecipazione

Stati Generali Expo 2015
Le grandi idee sono di tutti

Per l’Expo 2015 l’Italia ha esultato, discusso e litigato. Adesso, però, l’Expo comincia ed è tempo di costruirlo insieme. Strade, edifici e infrastrutture sono indispensabili, ma
le vere fondamenta su cui dovrà poggiare questo appuntamento storico sono i contenuti, che dovranno venire da tutta la società civile.

Porta la tua idea agli Stati generali dell’Expo 2015
Il 16 e il 17 luglio al Teatro Dal Verme di Milano ci sarà un grande braistorming, un forum libero di condivisione e di dialogo al quale ognuno potrà partecipare: cittadini,
Istituzioni, Università, mondo del volontariato, della comunicazione, dell’arte, della cultura, dello spettacolo, del turismo.
Quattro sono le sessioni speciali aperte al pubblico:

  • una dedicata ai giovani
  • una alle aspettative delle donne
  • una sul format della manifestazione
  • una sui grandi contenuti dell’Expo.

I mattoni con cui costruiamo l’Expo sono le idee e le esperienze di tutti

  • cosa ci aspettiamo dall’Expo ?
  • qual è il modello di Expo che immaginiamo?
  • come si può promuovere l’Expo nel mondo e con esso Milano, la Lombardia, l’Italia?

E’ già possibile dare il proprio contributo: basta registrarsi sul sito e inviare proposte, testimonianze, file audio, filmati, fotografie e altri progetti che sviluppino temi
proposti. Oppure, semplicemente, lasciare un messaggio, un pensiero, un desiderio sul blog degli Stati Generali dell’Expo.
 
PROGRAMMA 16 e 17 luglio 2009

Giovedì 16 luglio
9.30-10.30
Interventi introduttivi
-Roberto Formigoni, presidente Regione Lombardia
-Letizia Moratti, Commissario Straordinario Milano Expo 2015

10.30 – 11.00
“Da dove arriva e dove va l’Expo”
Interventi di apertura
-Stefano Boeri, architetto
-Italo Rota, architetto

11.00 – 13.00

Sessione dedicata ai giovani (universitari, studenti, giovani lavoratori, giovani creativi, FOM, ecc.)
“Che cosa si aspettano i giovani dall’Expo, come se la immaginano, come la vorrebbero”
Intervento di apertura
-Giorgio Vittadini, presidente Fondazione per la Sussidiarietà
A seguire: interventi dal pubblico
Conduce: Lucilla Agosti, conduttrice Rai 2

14.30 – 16.00
Sessione dedicata alle donne
“Che cosa si aspettano le donne dall’Expo”
Interventi di apertura:
– Diana Bracco
– Andrée Ruth Shammah
A seguire: interventi dal pubblico
Conduce: Tiziana Ferrario

Ore 16.00 – 17.30
Sessione dedicata al “popolo dei creativi” (comunicazione, design, architettura, moda, ecc.)
Quale format per l’Expo 2015?
Intervento di apertura
-Carlo Freccero
A seguire: interventi dal pubblico
Conduce: Francesco Casetti, direttore Dipartimento di Scienze della Comunicazione e dello Spettacolo, Università Cattolica di Milano

Venerdì 17 luglio
Ore 9.30 – 11.30
Sessione dedicata al tema dell’Expo riservata agli operatori, all’associazionismo, alle rappresentanze, alle Istituzioni
“Che cosa significa nutrire il pianeta?”
Interventi di apertura
-Carlo Petrini, presidente Slow Food
-Paolo Massobrio, presidente Club di Papillon
A seguire: interventi dal pubblico
Conduce: Maurizio Belpietro, direttore di Panorama

Presentazione dell’iniziativa
“Carta 2015, l’impegno di Milano e della Lombardia oltre l’Expo”
– Umberto Veronesi, Direttore Scientifico dello IEO
– Lorenzo Ornaghi, Rettore dell’Università Cattolica del Sacro Cuore

12.00 – 13.00

Sessione conclusiva
Con gli interventi finali dei rappresentanti delle istituzioni:

  • Vicente Gonzales Loscertales, Segretario generale del BIE
  • Lucio Stanca, amministratore delegato Expo 2015 s.p.a.
  • Carlo Sangalli, Presidente della CCIAA di Milano
  • Guido Podestà, Presidente dela Provincia
  • Letizia Moratti, sindaco di Milano
  • Roberto Formigoni, Presidente della Regione
  • Sandro Bondi, Ministro per i Beni e le Attività Culturali

Redazione Newsfood.com – Estratto dal sito ufficiale  (https://www.statigeneraliexpo.it)

Leggi Anche
Scrivi un commento