Messina, il Movimento 5 Stelle per salvare la birra locale

Messina, il Movimento 5 Stelle per salvare la birra locale

Il Movimento 5 Stelle in campo per difendere la birra di Messina.

I problemi per la storica fabbrica sono inziati nel 2008: per una serie di sbagli politici ed un “Banale error materiale” la politica comunale mette a rischio gli storici stabilimenti, Molini
Gazzi e Palazzo Zanca

Nel 2013, i problemi sono simili, anche se peggiorati: dal Comun, solo proclami di solidarietà ad efficacia zero.

Allora, i lavoratori di Birra Messina si sono attivati: obiettivo, riprendersi il lavoro e la dignità, riaprendo lo stabilimento.

Primo passo, la creazione della cooperativa Birra Messina, con un conto corrente ad hoc, IT38M0501804600000000133502 – presso Banca Popolare Etica di Palermo ed intestato alla Fondazione di
Comunità presieduto da Gaetano Giunta. Ad oggi, sono stati raccolti 10.000 Euro, donati dai cittadini, singoli od associazioni politico-culturali.

Ora, anche il M5S scende in campo. Gli attivisti del MoVimento 5 Stelle Messina – Grilli dello Stretto hanno iniziato una raccolta di fondi parallela, i soldi raccolti tramite l’apposita pagina di Kapipal.

Spiega Valentina Zafarana, deputata portavoce ARS, “Il MoVimento 5 Stelle mette da subito a disposizione i propri canali, siano essi Istituzionali e comunicativi, per portare avanti una
splendida realtà come quella che vuole (e deve) nascere con Birreria Messina. Una realtà che nasce al di fuori dalle vecchie logiche economiche di “capitale” e che porta invece il
lavoratore al centro gestionale della propria Impresa, secondo un’idea di mercato che non sia un mero equilibrio di egoismi bensì luogo di realizzazione nella relazione. Appartiene alla
nostra logica il sostegno alla piccola e media impresa, per la quale già da tempo stiamo lavorando per l’istituzione di un Fondo per il Microcredito che si basa sulla restituzione
mensile del 70% delle nostre indennità”.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento