Mastella oggi scioglierà la riserva sulle sue dimissioni

«Clemente, devi restare», è quello che Romano Prodi chiede al ministro dimissionario Mastella, subito dopo avergli offerto solidarietà per gli arresti domiciliari
della moglie, Sandra Lonardo, nell’ambito dell’inchiesta della procura di Santa Maria Capua Vetere, che ha decapitato mezza Udeur della Campania e che vede indagato anche il Guardasigilli.

«Adesso è più importante che stia accanto a mia moglie. Ogni decisione verrà dopo», gli ha risposto Mastella che ha subito raggiunto la moglie a Ceppaloni.
Girano diverse voci sui possibili sviluppi della vicenda: le più accreditate vedono il premier ministro della Giustizia ad interim oppure Piero Fassino Guardasigilli. E’ chiaro,
però, che ogni soluzione politica non può che essere successiva alla decisione di Mastella se restare o meno. A mezzogiorno il ministro terrà una conferenza stampa a
Benevento e probabilmente scioglierà la riserva sulle sue dimissioni.

Un’ora prima il popolo dell’Udeur campano si ritroverà davanti alla prefettura di Benevento per urlare il proprio «sdegno» per tutta la vicenda. Intanto, nell’ambito
dell’inchiesta aperta dalla procura di Santa Maria Capua Vetere sulla fuga di notizie, i carabinieri hanno perquisito la sede romana di Apcom, l’agenzia di stampa che per prima ha dato la
notizia della raffica di provvedimenti che hanno colpito i vertici dell’Udeur.

Leggi Anche
Scrivi un commento