Martini: «La morte di Nencioni è una perdita per l'Italia»

Firenze «Con Giovanni Nencioni scompare un esponente importante della cultura toscana e italiana» il presidente della Regione Claudio Martini ricorda così la morte
del linguista fiorentino Giovanni Nencioni, avvenuta stamani.

Giovanni Nencioni, che ha insegnato per parecchi anni grammatica e lingua italiana prima all’università di Bari, poi all’università di Firenze e quindi alla Normale di Pisa,
è stato per 28 anni, dal 1972 al 2000, presidente dell’Accademia della Crusca. Della celebre e secolare istituzione fiorentina era tuttora presidente onorario.
Il presidente della Toscana Claudio Martini esprime le più sentite condoglianze alla famiglia del professore.

Leggi Anche
Scrivi un commento