Marcello Lippi a Expo: mangiar sano per andare in gol

Marcello Lippi a Expo: mangiar sano per andare in gol

Milano, 9 settembre 2015

E’ stata una sorta di amarcord l’intervento di Marcello Lippi in sostegno del progetto Fruitness, Enjoy it ideato dal Centro Servizi Ortofrutticoli con l’obiettivo di promuovere il consumo di frutta e verdura soprattutto fra i giovani. E sì, perché Lippi e Orogel che sostiene il progetto, si conoscono da un quarto di secolo. Si sono conosciuti nel 1989 a Cesena, sede dell’azienda leader nella produzione di verdure surgelate, quando il giovane allenatore di calcio fu catapultato dalla guida di una squadra di C2, la Carrarese, alla serie A dove militava il Cesena con i giocatori che portavano sul petto il marchio Orogel. E, insieme, rammenta l’amministratore delegato dell’azienda cesenate, Bruno Piraccini, cominciammo a parlare di sana alimentazione e ad organizzare convegni sulla corretta alimentazione dei giovani e degli sportivi. Cioè, quando “i calciatori mangiavano solo riso mantecato e tanta carne, che poi smaltivano a fatica – ha sottolineato Lippi -. Adesso la dieta dell’atleta è più equilibrata, tra carboidrati che con l’assorbimento graduale diventano una grande riserva di energia; la dieta mediterranea che ho introdotto pure in Cina e  molta frutta e verdura”. Perché, ha aggiunto l’ex commissario tecnico della Nazionale “L’alimentazione corretta è fondamentale per chi fa sport e nella vita quotidiana. In tal senso, la dieta mediterranea è l’ideale per chiunque voglia mangiare con gusto e in maniera sana”. E questo è anche il messaggio che ha lasciato Lippi all’esposizione universale che ha visitato per la prima volta e non perdendo l’occasione per esaltarne la sua importanza perché è “una grande e irripetibile opportunità per conoscere tradizioni e culture provenienti da ogni parte del mondo, una dimostrazione importante dell’eccellenza italiana e della nostra capacità organizzativa”.
Il progetto MrFruitness ha avuto origine all’inizio degli anni Novanta grazie ad una serie di importanti iniziative educazionali di cui Lippi fu uno dei protagonisti. E in un momento in cui il marchio Orogel era quasi sconosciuto. Ma in quel periodo “ha avuto inizio una nuova stagione per Orogel, fatta di ricerca e sviluppo e di iniziative a carattere produttivo e commerciale che hanno seguito la sua notorietà e la sua costante crescita – sottolinea Piraccini -. Per questo motivo, a distanza di anni, Orogel ha deciso di invitare il Mister campione del mondo nel 2006 all’Expo per continuare a promuovere insieme questi valori”. Anche perché, ha aggiunto Lippi “ho sempre avuto  un feeling con Orogel. Ho dei bei ricordi di quegli anni, è stata la mia prima esperienza in serie A. Io sono stato campione del mondo con l’Italia e Orogel è diventata campione d’Italia con i suoi prodotti”.

Nel corso della chiacchierata, Lippi ha confessato che aspirerebbe ad allenare gli Stati Uniti. Immaginate la gioia della First Lady impegnata a sostenere tutte le campagne che lottano contro l’obesità e che potrebbe “sfruttare” un grande campione. A conclusione della chiacchierata, a Lippi è stato consegnato il premio Superfruitness. Una iniziativa a cui il Gruppo Orogel partecipa attivamente sin dall’ideazione del progetto con il super eroe della frutta e del benessere che da nove anni anima le attività di promozione della frutta in Germania, Regno Unito, Danimarca, Svezia e Polonia e che è approdato a Expo per promuovere i principi dell’alimentazione mediterranea, specie nei bambini.

Michele Pizzillo
Inviato a Expo
Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento