Mappato il dna della soia

Mappato il dna della soia

Roma – E’ stata tracciata la mappa genetica del legume che è il migliore amico dei vegetariani per il suo alto contenuto proteico, la soia, usata moltissimo nella cucina orientale,
ma anche per produrre la “carne vegetariana” e il latte di soia.   

Il genoma della soia, importante anche come biocarburante, è stato sequenziato in 15 anni di lavoro da un gruppo multicentrico di ricercatori tra cui il team di Scott Jackson, della Purdue
University di West Lafayette.  

Secondo quanto riferito sulla rivista Nature, conoscere la sequenza del Dna di questo importante legume, lunga 1,1 miliardi di lettere di codice, potrà essere utile per migliorarne i
raccolti.   

Gli esperti hanno già scoperto in questa sequenza molti geni utili a migliorare il rendimento dei raccolti di soia: ad esempio un gene che conferisce alla pianta la resistenza a un
patogeno molto comune, che può rovinare anche fino all’80% del raccolto; e un altro che rende più digeribile la soia.   

Nella mappa genetica della soia si potranno trovare numerosi geni importanti per tratti rilevanti da un punto di vista agronomico, ad esempio per migliorare l’apporto nutritivo del legume.

Ansa.it per NEWSFOOD.com

Leggi Anche
Scrivi un commento