Maltempo: Coldiretti, «finisce» un’inverno tra i 10 più piovosi dal 1800

Maltempo: Coldiretti, «finisce» un’inverno tra i 10 più piovosi dal 1800

Con l’ondata di maltempo che ha portato pioggia e neve finisce un inverno che si è classificato al nono posto trai più piovosi dal 1800, anno in cui sono cominciate le rilevazioni.
E’ quanto rileva la Coldiretti con riferimento alle analisi preliminari dell’Isac-Cnr, nel sottolineare che le intense precipitazioni dovrebbero scongiurare il rischio della siccità in
primavera ed estate che potrebbero essere però calde e torride secondo l’esperto Tony Barnstone, direttore del Dipartimento previsioni climatiche dell’Iri (International research
institute) for climate and society della Columbia University.

Grazie alle precipitazioni dell’inverno 2009 sono state create – sottolinea la Coldiretti – importanti riserve idriche con il livello idrometrico dei grandi laghi italiani che è vicino (il
Garda a Peschiera) o ha addirittura raggiunto (il Maggiore a Sesto Calende) il massimo storico del periodo.

L’abbondante pioggia invernale ha influenzato anche i cicli delle coltivazioni con il crollo del 30 per cento nelle semine di grano destinato alla pasta Made in Italy. Se dovesse permanere, la
nuova ondata di maltempo, con pioggia e neve, provocherebbe un ritardo anche nelle semine di granoturco e soia ed una possibile cascola di fiori e allegazione scarsa nelle piante da frutto per
asfissia radicale.

Leggi Anche
Scrivi un commento