L'UE all'Italia: «agire subito sull'emergenza rifiuti»

La Commissione europea richiama l’Italia all’ordine sull’emergenza rifiuti ed esorta a risolvere la crisi il più presto possibile perché la situazione sanitaria è grave, la
portavoce del commissario europeo all’Ambiente Stavros Dimas ha dichiarato che l’Italia non deve attendere la decisione della Corte europea sulla procedura di infrazione aperta all’inizio di
maggio, ma deve agire subito.

Il sindaco Iervolino assicura che entro mercoledì saranno raccolti quasi tutti i rifiuti. Intanto il sottosegretario alla Sanità, Francesca Martini ha assicurato che a Napoli non
ci sono ratti infetti quindi non c’è il rischio leptospirosi e nel prossimo consiglio dei ministri verranno prese iniziative forti per garantire ai cittadini partenopei gli stessi
standard igienico sanitari del resto del paese. E come se non bastasse, oltre ai rifiuti oggi i napoletani devono anche vedersela con uno sciopero selvaggio degli autobus.

(immagini Aptn)

Leggi Anche
Scrivi un commento