Le zucche del Prof e di Peppe Zullo: tornano le ricette matematicamente sostenibili

Le zucche del Prof e di Peppe Zullo: tornano le ricette matematicamente sostenibili
Da una parte Rocco Dedda, con i suoi 50mila follower e oltre 1 milione e trecentomila visualizzazioni per i suoi video da influencer della divulgazione culturale; dall’altra Peppe Zullo, il cuoco-ambasciatore di Puglia la cui cucina ha estimatori in tutto il mondo; al centro, come fosse il pallone di una partita di calcio, c’è la regina dell’autunno, la zucca.
Sono questi gli elementi del terzo video della serie “ricette matematicamente sostenibili”, appena lanciato su tutte le piattaforme social del format “Un quarto d’ora con il Prof” (https://www.facebook.com/prof.roccodedda). La squadra che mette insieme sapori, numeri, geometria e fisica è completata da bellezza ed eleganza di Marialuigia Cericola, modella di origini orsaresi protagonista nel mondo della moda. I video sono realizzati da Giuseppe Pirro, le foto da Patrizio De Michele e le grafiche sono di Michele Labruzzo.
LE ZUCCHE NON EUCLIDEE. L’ultimo video è uno spasso, una chiacchierata in cucina tra vapori profumati, ingredienti saporiti e personalità che hanno espresso la genialità dell’essere umano. Rocco Dedda e Peppe Zullo, intagliando le “Zucche non euclidee”, riescono a far convergere anche le rette parallele e svelano – oltre ad alcune ricette da leccarsi i baffi – segreti e curiosità di Pitagora ed Einstein alle prese con mestoli e padelle.
La zucca non è soltanto la carrozza principesca delle favole o la lanterna di Halloween ma, come spiegano bene il Prof e lo Chef, rappresenta anche uno dei due elementi principali della grande tradizione orsarese dei Fucacoste e Cocce Priatorje (Falò e teste del Purgatorio), una tradizione che ogni 1 novembre accende Orsara di Puglia col bagliore dei fuochi e la luce delle zucche antropomorfe.
IL PROF EDU-TUBER. L’ideatore e protagonista di “Un quarto d’ora con il Prof” è docente di Matematica e di Fisica. Ha 37 anni e, recentemente, anche l’INFN, l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, ha apprezzato il suo modo più unico che originale di trasformarsi in Edu-Tuber e divulgatore social di temi scientifici. Rocco Dedda riesce a parlare e informare di matematica, fisica e geometria in modo da appassionare migliaia di persone, soprattutto giovani e giovanissimi, anche tra coloro che hanno sempre guardato a quelle affascinanti materie come uno spauracchio. Il segreto è mettersi in gioco e giocare con leggerezza e serietà, utilizzando esemplificazioni, analogie, curiosità capaci di costruire una narrazione avvincente di argomenti anche complessi.
TERRA E TALENTI. Le ricette matematicamente sostenibili, invece, mettono al centro il territorio, i saperi e i talenti  di Orsara e dei Monti Dauni. Nel ‘rettangolo di gioco’ entrano con colori e geometrie l’Orto dei Sapori perduti di Peppe Zullo, l’unicità e la bellezza di un paesaggio ambientale e umano fatto di natura, bellezza e creatività. Le “ricette matematicamente sostenibili”, dunque, un po’ per gioco e con un tocco di serietà che non guasta mai, sono uno strumento di divulgazione per ‘spiegare’ in modo diretto e disincantato i tanti valori umani, ambientali e culturali di un territorio, quello di Orsara e della provincia di Foggia, caratterizzato da ricchezza e complessità che hanno ancora molto da raccontare, per farsi apprezzare in tutto il mondo. I video sono pubblicati sui profili social di Rocco Dedda e del suo format “Un quarto d’ora con il prof”: YouTube https://www.youtube.com/UnquartodoraconilProf; web https://unquartodoraprof.wixsite.com/website, profilo Instagram https://www.instagram.com/prof.roccodedda/, profilo TikTok https://www.tiktok.com/@prof.roccodedda, Pagina   Facebook   https://www.facebook.com/prof.roccodedda, Gruppo Facebook https://www.facebook.com/groups/2267005366763345.
Leggi Anche
Scrivi un commento