Le nuove eccellenze di Alberobello: i vini della Cantina-Museo Albea di Mastro Dante Renzini

Le nuove eccellenze di Alberobello: i vini della Cantina-Museo Albea di Mastro Dante Renzini

Non è un bel momento per le imprese italiane e le prospettive per il futuro non sono certo rosee ma ci sono aziende (non a caso sono aziende a carattere familiare dove la Famiglia è
un collante importante ed indissolubile) che sono come vascelli che solcano i mari con grande sicurezza quando hanno il vento in poppa e, con esperienza e maestria, affrontano anche le tempeste
più impetuose.

Parliamo di Dante Renzini, un personaggio che continua ad aggiungere tasselli al suo invidiabile mosaico ed ha la fortuna di avere una continuità in famiglia, i figli Franco e
Federico.

Mastro Dante, è questo il suo nome d’arte, l’ho conosciuto alla fine degli anni ’90 in RAI; già portava il berretto da capitano.
In quegli anni ho accompagnato più volte il mio caro amico cuoco Lorenzo Totò (scomparso il giugno scorso) a varie trasmissioni Tv: Uno Mattina, La vecchia Fattoria, …

Il re dei norcini non  l’ho mai visto fermo, sempre attento a tutto ciò che succedeva intorno a lui e sempre generoso coi suoi prosciutti, le sue porchette ed ogni ben di Dio che
scaricava dai suoi furgoni (ad Uno Mattina si arrivava in RAI, in via Teulada, alle cinque per andare in onda dopo le sette).
Parlava di tutto e conosceva tutti. Non è laureato ma è dottore per meriti, le sue competenze sono a livello di docente universitario in vari campi.
In primis, la norcineria non ha certo segreti per il Cav. Dante Renzini.

Il suo biglietto da visita, se dovesse contenere tutte le sue qualifiche, i titoli, le attività, sarebbe un romanzo.

Ci proviamo ad elencare le più importanti: norcino, salumiere, uomo d’affari, ambasciatore del gusto e del Made in Italy, presidente di cantina, showman, artista della gastronomia,
enogastronomo dell’alta ristorazione, produttore di olio extra vergine, titolare di varie aziende, intrattenitore di pubblico televisivo e radio, organizzatore di eventi…

 
Dante Renzini  a quattordici anni perde il padre Attilio e di colpo, sulle sue spalle di primogenito, ricade una soma troppo pesante per un ragazzo della sua età.
Invece di piangere e lamentarsi della sorte avversa, si rimbocca le maniche ed a poco a poco costruisce il suo impero, lavorando, lavorando, lavorando.

Sono passati cinquanta anni ma Mastro Dante non ha nessuna intenzione di fermarsi, anzi i suoi ritmi sono sempre più frenetici, tra un’azienda e l’altra, tra un impegno in RAI ed un altro
a Mediaset, tra la fiera di Colonia e la sagra del maiale in Val Nerina.

Ci chiediamo quando abbia trovato il tempo, per “programmare” con la moglie Tina, i due figli Franco e Federico, ora entrambi in azienda, una holding dell’alta enogastronomia!

L’impero di Dante Renzini spazia dalla salumeria, alle specialità gastronomiche, all’olio extravergine, al vino.
Un’ampia gamma di salumi distribuiti in tutta Europa e caratterizzati da preziosi ingredienti quali il cinghiale ed il tartufo, sono gli ambasciatori storici della qualità, indiscussa
filosofia che fin dagli inizi ha accompagnato la crescita di Mastro Dante.
A questi si sono aggiunti un ottimo olio extravergine di oliva prodotto in Umbria, a Campello sul Clitunno, tra Spoleto e Trevi, ed i vini pugliesi che escono dalla centenaria cantina Albea di
Alberobello.

La produzione avviene in cinque stabilimenti,  il principale è quello storico di Montecastelli Umbro, dove si producono insaccati, prosciutti cotti, salumi pregiati, sughi e
ragù.
Il prosciuttificio è  ad Abeto, a mille metri d’altezza, ed un secondo è a Norcia, dove avviene anche la stagionatura degli apprezzatissimi Prosciutti di Norcia Igp
“LUI”.
L’oleificio è a  Campello sul Clitunno che produce un ottimo olio extravergine di oliva, dove la cura degli ulivi e la lavorazione sono orientati alla qualità.
La Cantina Albea,  è anche un museo del vino, è ad Alberobello, in via Due Macelli (un chiaro anello di collegamento con la norcineria e di buon auspicio per Mastro
Dante).
Lì le antiche tradizioni si sposano con le più moderne tecnologie enologiche per mettere in bottigla il sole ed i sapori di Puglia incapsulati nelle uve, dei nobili vitigni
autoctoni, quali il Negroamaro, il Primitivo, il Verdeca e il Nero di Troia.

Il 10 di agosto 2011 saremo ad Alberobello, ospiti delle autorità locali, per il Premio Internazionale Excellence che il cav. Tommaso Chiarella conferirà a Dante Renzini per i suoi
meriti di ambasciatore delle eccellenze di qualità enogastronomiche.

All’evento parteciperanno giornalisti, personaggi ed autorità, alcuni saranno anche premiati, tra i quali:
– Ignazio Spinetti, Presidente dell’Associazione Ristoratori Alberobello,
– Bruno De Luca, Sindaco del Comune di Alberobello
– Marco Leonardo, Chef del Ristorante “Poeta contadino”
– Leonardo Cardone, Presidente regionale giovani albergatori Federalberghi

Gli invitati saranno accompagnati in visita alla città dei Trulli ed al Museo del Vino Albea – De Santis, a degustare le specialità locali presso il ristorante Casanova di
Alberobello ed il ristorante ‘Poeta e contadino’.
Per gli organizzatori non è stato facile trovare una sistemazione e pertanto gli invitati sono stati ospitati in diversi alberghi della caratteristica città salentina.

Cantina-Museo  Albea Alberobello
Via due Macelli, 8
70111 Alberobello (BA) – Italia
Tel: +39 075 9418679 –
Fax n° verde: 800 863268  

E_mail: info@albeavini.com


Renzini S.p.A.
Via Dante Renzini 2,
Montecastelli (PG) Italy
Phone: +39 075 9418600
P.IVA 02849350547
www.renzini.it

Giuseppe Danielli
Newsfood.com

Leggi Anche
Scrivi un commento