L’alcol provoca l’insonnia

L’alcol provoca l’insonnia

L’alcolismo rovina il sonno, provocando una serie di disturbi anche nei periodi di relativa sobrietà.

L’allarme arriva da una ricerca dell’Università di Melbourne, diretta dal dottore Ian Colrain e pubblicata dalla rivista “Sleep”.

Gli studiosi hanno lavorato con 42 volontari, d’ambo i sessi, tutti alcolisti che, grazie ad un programma di disintossicazione, avevano iniziato a diminuire la quantità di alcolici.

Anche negli individui “a secco” (alcuni addirittura da 719 giorni) si è così notata una scarsa qualità del sonno, con livelli di onde lenti e periodi di sonno profondo
limitati rispetto alla media.

Inoltre, in tali soggetti (sia gli alcolisti decisi che quelli in recupero) i ricercatori hanno constatato un aumento della fase REM (Rapid Eye Movement, la fase in cui il cervello produce i
sogni).

Tali caratteristiche erano evidenti negli uomini e nelle donne, con poche differenze di genere.

Per il dottor Colrain, i risultati della ricerca provano come l’abuso di alcol determini una degenerazione della corteccia celebrale avente come effetto (oltreché lo scadimento del
sonno) la distorsione distorsione della capacità di giudizio e l’assunzione di rischi.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento