La «SPECKFEST» compie 10 anni

Bolzano 19 marzo 2008 – «Speckfest» compie 10 anni e, per l’occasione, Piazza Walther si trasforma in un grande ristorante dove, per la prima volta, lo Speck Alto Adige IGP
sarà servito direttamente ai tavoli. 4 giorni dedicati ai piaceri della gola ma anche alla musica e allo spettacolo.

Canti e balli tradizionali, cultura popolare, gastronomia tipica e ospiti d’eccezione saranno la cornice nella quale turisti e visitatori potranno assaggiare le specialità dei produttori
appartenenti al Consorzio Speck Alto Adige.

Nomi importanti dello sport come Armin Zoeggeler, campione di slittino di caratura mondiale, Reinhold Messner, alpinista ed esploratore famoso in tutto il
mondo per le sue imprese ai limiti, e Gustav Thöni, uno dei più grandi campioni di sci italiano di tutti i tempi,
interverranno a sostenere la Speckfest, non solo per l’importante ruolo che questa ricopre nella salvaguardia della cultura sudtirolese, ma anche e soprattutto per sottolineare la
genuinità di questo prodotto della tradizione gastronomica locale che negli anni ha mantenuto intatte le proprie caratteristiche e proprietà.

In Alto Adige, infatti, tutti sono d’accordo sul fatto che lo speck non sia un semplice prosciutto affumicato, ma un «mito». A conferma di ciò il Consorzio Speck Alto Adige a
maggio festeggia i 10 anni della Speckfest e presenta un bilancio oltremodo positivo, grazie all’enorme impegno sia sul fronte nazionale che internazionale: «Il numero degli appassionati
di speck aumenta di anno in anno. Lo speck di marca altoatesino appartiene al nostro patrimonio e al di fuori dei nostri confini lo speck è automaticamente associato all’Alto
Adige», afferma con orgoglio il dott. Franz J. Mitterrutzner, Direttore del Consorzio Speck Alto Adige.

Immancabile
Grandi festeggiamenti per il successo dello Speck Alto Adige IGP in occasione della decima Speckfest che dal 22 al 25 maggio attirerà in Piazza Walther migliaia di appassionati dello
speck. Come ogni anno si darà largo spazio alla tradizione: cultura popolare locale e musica folk animeranno le giornate di festa, mentre 7 produttori altoatesini offriranno le
degustazioni di questa specialità protetta dal marchio di qualità UE presso i propri stand.

Novità
Per festeggiare un anniversario così importante, la Speckfest sarà arricchita da importanti novità tra cui spicca un aspetto tutto nuovo: la tradizione andrà a
braccetto con la modernità. Gli aspetti tangibili di questo curioso legame si ritroveranno sia nel programma che nell’offerta culinaria: quest’anno per la prima volta, infatti, lo
Speck Alto Adige IGP verrà festeggiato, nella serata del 22 maggio, con un vero e proprio Speckparty all’interno del Palais Campofranco. Un evento unico che unirà
non solamente personaggi del mondo politico, economico, culturale e sportivo – tutti vestiti in «Tracht» (costume tipico sudtirolese) – ma sarà anche un appuntamento cult,
assolutamente imperdibile, per giovani e meno giovani. Gli appassionati di speck saranno golosamente viziati con le prelibatezze culinarie di Palais Campofranco e di Piazza Walther. Oltre alla
degustazione di questa speciale varietà di prosciutto crudo, leggermente affumicato e stagionato all’aria, i visitatori potranno assaporare quest’anno originali piatti creativi a base di
speck, serviti ai tavoli per la prima volta anche in Piazza Walther.

Il tutto naturalmente allietato da diversi generi musicali: melodie della tradizione popolare e ritmi moderni creeranno la giusta atmosfera in questi quattro giorni di festa. Il resto è
tutto da scoprire.

Leggi Anche
Scrivi un commento