La saliva favorisce la diagnosi precoce di un attacco cardiaco

Una diagnosi precoce di un attacco di cuore è adesso possibile utilizzando poche gocce di saliva e un nuovo chip nano biotecnologico, è quanto sostiene un team di ricercatori
dell’Università del Texas a Austin, che ha riportato i risultati del proprio studio in un recente convegno dell’American Association for Dental Research.

Il chip nanobio – dicono gli scienziati americani – potrebbe essere impiegato un giorno per analizzare la saliva dei pazienti a bordo di un’autoambulanza, nello studio di un dentista e persino
nella drogheria dietro l’angolo di casa, aiutando a salvare vite e a prevenire i danni associati alle malattie cardiache.
Per la loro scoperta, i ricercatori di Austin si sono avvantaggiati della recente identificazione di un certo numero di proteine del sangue che contribuiscono in modo significativo – e ne sono
indicatrici – all’insorgenza delle malattie cardiache. Sfruttando componenti microelettrici e microprodotti sviluppati inizialmente per l’industria elettronica, essi hanno sviluppato una serie
di apparecchi sensori nanobiotecnologici che sono biochimicamente programmati per analizzare serie di queste proteine nella saliva.

Leggi Anche
Scrivi un commento