La liquirizia protegge il cervello dalla degenerazione

La liquirizia protegge il cervello dalla degenerazione

Le radici di liquirizia possono allearsi col cervello contro la degenerazione neurale. Consumandole, si potrebbe così diventare più resistenti a disturbi come Alzheimer o
Parkinson.

Questa l’ipotesi di una ricerca dell’Università del South Carolina, diretta dalla professoressa Rosemarie Booze.

Il team della professoressa Booze è arrivato a tale ipotesi dopo un lungo cammino di premesse teoricheeed esperimenti pratici.

Di base, la professoressa è specializzata nell’analisi dei fitoestrogeni, sostanze presenti nelle piante che mimano l’azione degli estrogeni umani. In particolare, destano attenzione i
fitoestrogeni che si legano ai recettori beta delle cellule del corpo: tali sostanze sono ritenute utili contro i problemi cerebrali.

Dopodichè, gli scienziati hanno deciso di esplorare le proprietà della liquirizia, incuriositi dal suo curriculum.
Come ricorda la Booze, la medicina cinese prescrive la liquiritigenina (fitoestrogeno della liquirizia) come rimedio per i malesseri della meno pausa femminile. Allora, gli studiosi hanno messo
alla prova il fitoestrogeno su campioni di cellule celebrali coltivate in laboratorio.

Il team universitario ha così notato come, in primis, la liquiritigenina si legasse facilmente ai recettori beta. Inoltre (cosa fondamentale) il fitoestrogeno generava nuove connessioni,
rafforzando le cellule ed allungandone la sopravvivenza.

Infine, la professoressa Booze ricorda come “La liquiritigenina è ben assorbita a livello dell’intestino e attraversa molto bene anche le strutture cerebrali”.

Allora, l’esperta ritiene perciò che le radici di liquirizia, offrendo il loro composto, possano aumentare il benessere del cervello ed allontanare rischio di disturbi anche seri, come
il morbo di Parkinson o di Alzheimer.

Fonte: “Food for thought: Liquorice root may protect brain cells”, University of South Carolina 11/11/010

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento