La CEI alla Politica: «fare in fretta su rifiuti, salari e famiglia»

Il presidente della Cei chiede alla politica di far presto sui temi dei rifiuti, della famiglia e dei salari, ha toccato tutti i principali temi d’attualità il cardinale Angelo Bagnasco,
che oggi ha aperto la 58esima assemblea della Conferenza episcopale italiana, ci si attende,ha detto il presidente della Cei, un periodo di operosa stabilità, al quale partecipino tutte
le forze politiche nel rispetto dei rispettivi ruoli.

In primo piano l’emergenza rifiuti in Campania, «per la cui soluzione – spiega Bagnasco – l’intervento delle pubbliche autorità deve corrispondere la responsabile collaborazione
delle popolazioni». «Una serie di attese – ha sottolineato il cardinale – si apposta sul fronte degli stipendi e delle pensioni, per una difesa reale del potere d’acquisto. Un’altra
serie di attese riguarda la famiglia: dall’emergenza abitativa alle iniziative di sostegno della maternità». Sulla questione dell’immigrazione, Bagnasco chiede che venga data una
risposta al crescente bisogno di sicurezza, ma dice «no» «ai ghetti per gli immigrati». Il presidente della Cei, infine, non manca di toccare i temi più cari alla
Chiesa. Sui temi bioetici si mantenga la «complessiva cautela tenuta durante le campagna elettorale», spiega Bagnasco, che chiede che non venga stravolta la legge 40 sulla
fecondazione assistita.

Leggi Anche
Scrivi un commento