La Santa Sede agli Ebrei: «nessun disprezzo o discriminazione»

«La Santa Sede respinge ogni atteggiamento di disprezzo e di discriminazione verso gli ebrei, ripudiando con fermezza ogni forma di antisemitismo». Con queste parole il Vaticano
risponde alle critiche di «alcuni settori del mondo ebraico», suscitate dalla nuova formulazione in latino della preghiera per gli ebrei del Venerdì Santo.

In un comunicato della sala stampa vaticana, la Santa Sede precisa che la nuova preghiera «non ha inteso manifestare un cambio nell’atteggiamento che la Chiesa Cattolica ha sviluppato
verso gli ebrei, soprattutto a partire dalla dottrina del Concilio Vaticano II».

Leggi Anche
Scrivi un commento