La carica dei somari: A Roma arriva l’Asino day

La carica dei somari: A Roma arriva l’Asino day

A Roma, dopo re, capi religiosi e personalità della cultura e dello spettacolo arriva un’ altra personalità: l’asino.

Gli asini saranno infatti protagonisti dell’ Asino day, iniziativa della Coldiretti per mostrare al grande pubblico le molteplici funzioni dell’ animale.

La manifestazione, si terrà sabato alle 10 a Largo Santander, area verde all’interno di Villa Borghese a fianco del piazzale Paolina Borghese con accesso dal viale delle Belle Arti
(davanti alla Galleria nazionale di Arte moderna).

Lì, i visitatori riuniti potranno gustare il latte d’asino (migliore del latte vaccino contro le intolleranze), sia al naturale che come forma di gelato, osservare gioielli particolari e
(i più piccoli) cavalcare a dorso di ciuco.

L’ Asino day vuole assolvere ad una duplice funzione.

In primis, rendere onore ad un mammifero le cui funzioni vanno ben oltre a quelle di animale da fatica.

L’asino, infatti, si sta dimostrando efficace con l’onoterapia nelle persone diversamente abili o più semplicemente come compagno di giochi per bambini ed anche come ‘tosaerba naturale’
arruolato dalle amministrazioni comunali per la pulizia di parchi e giardini o per la raccolta di rifiuti.

Poi, la Coldiretti vuole evitare il ripetersi della situazione di qualche anno fa, dove il numero di esemplari si stava pericolosamente assottigliando.

Al contrario, oggi la situazione è diametralmente opposta: egli ultimi cinque anni gli asini siciliani sono aumentati del 66% passando da 1.723 capi nel 2003 a 2.855 nel 2008.

Dal Ragusano, all’asino grigio Siciliano a quello di Pantelleria, nell’Isola aumentano gli allevamenti che recuperano le bestie che per antonomasia sono buone, umili, facilmente adattabili e
gran lavoratrici.

Numeri a parte, l’ Asino day è pensato per essere una festa: se siete a Roma, andate e divertitevi.

Matteo Clerici

Leggi Anche
Scrivi un commento