Inps, modificato il procedimento per il riconoscimento delle invalidità civili, sordità e cecità civili, handicap e disabilità

Inps, modificato il procedimento per il riconoscimento delle invalidità civili, sordità e cecità civili, handicap e disabilità

A seguito delle innovazioni nel processo di riconoscimento dei benefici in materia di invalidità civile, cecità civile,
sordità civile, handicap e disabilità l’INPS descrive il nuovo iter amministrativo.

Per le domande presentate a decorrere dal 1° gennaio 2010, il processo dell’invalidità civile sarà caratterizzato dai
seguenti elementi di novità:

1. La “certificazione medica” è compilata on line dal medico certificatore.

2. La “domanda” è compilata on line e deve essere abbinata al certificato medico precedentemente acquisito.

3. Completato l’abbinamento informatico tra certificato medico e domanda, il sistema consente l’inoltro della domanda all’INPS attraverso
Internet. Il medesimo sistema fornisce dapprima l’avviso di avvenuta ricezione, successivamente gli estremi del protocollo informatico e, eventualmente, i riferimenti della convocazione a
visita (luogo, data e orario).

4. In fase di accertamento sanitario, le Commissioni ASL sono integrate da un medico dell’INPS.

5. I verbali sanitari sono redatti in formato elettronico, a disposizione degli uffici amministrativi per la parte inerente i loro
specifici adempimenti.

6. Gli accertamenti sanitari conclusi con giudizio unanime dalla Commissione Medica, previa validazione da parte del Responsabile del CML
territorialmente competente, allorché comportino il riconoscimento di una prestazione economica, danno luogo all’immediata verifica dei requisiti socio economici, al fine di contenere
al massimo i tempi di concessione.

7. Gli accertamenti sanitari conclusi con giudizio a maggioranza dalla Commissione Medica, comportano la sospensione della procedura,
l’esame della documentazione sanitaria in atti e l’eventuale disposizione di una nuova visita. In tali circostanze, sarà cura del medico INPS della Commissione Medica ASL predisporre
le azioni necessarie per il recupero dei pertinenti fascicoli contenenti la documentazione sanitaria. In ogni caso, la razionalizzazione del flusso procedurale tende a contenere i tempi
dell’eventuale concessione entro il tempo soglia di 120 giorni dalla data di presentazione della domanda.

8. Per ogni verbale chiuso definitivamente viene creato un fascicolo sanitario elettronico

9. La Commissione Medica Superiore effettua il monitoraggio complessivo dei verbali e ha, comunque, facoltà di estrarre posizioni da
sottoporre a ulteriori accertamenti (sia agli atti, sia con disposizione di nuova visita) anche successivamente all’invio del verbale al cittadino.

10. L’INPS diventa unico legittimato passivo nell’ambito del contenzioso giudiziario.

Leggi Anche
Scrivi un commento