Inpdap annuncia il nuovo interesse di differimento e dilazione

Inpdap annuncia il nuovo interesse di differimento e dilazione

L’Inpdap, con nota operativa n. 6 del 23 aprile 2009, informa che a seguito della riduzione del Tasso Ufficiale di Riferimento dello 0,25 punti percentuali, con decorrenza dall’8 aprile 2009,
l’interesse di differimento e dilazione maggiorato di 6 punti percentuali ai sensi dell’art. 3, comma 4, del D.L. n. 318 del 14.06.1996, convertito in Legge dall’art. 1, comma 1, della L. n.
402 del 29.07.1996 è pari al 7,25%.
La variazione del tasso di riferimento produce effetti, anche nei confronti delle sanzioni civili, da applicare ai sensi dell’art. 116 della legge 23 dicembre 2000 n.388.

L’ammontare di tali sanzioni è pari al 6,75% (1,25% 5,50%) dal 11 marzo 2009 in ragione d’anno per le inadempienze previste dal citato art. 116 al comma 8 lettera a) e lettera b) secondo
periodo e comma 10.

Nota operativa n. 6

 

Leggi Anche
Scrivi un commento