Enti previdenziali: interventi straordinari a favore dei residenti nelle zone terremotate

Enti previdenziali: interventi straordinari a favore dei residenti nelle zone terremotate

Possibilita’ di riscuotere la pensione presso qualsiasi ufficio postale del territorio nazionale, sospensione del recupero dei debiti pensionistici e delle notifiche delle sanzioni
amministrative, aiuti economici per i dipendenti, postazioni mobili per assicurare i servizi istituzionali: sono gli interventi straordinari disposti dagli Enti previdenziali per venire incontro
alle esigenze degli assicurati e dei pensionati residenti nelle zone colpite dal terremoto.
I residenti in provincia dell’Aquila sfollati presso Comuni diversi da quelli di residenza potranno riscuotere le pensioni erogate dall’INPDAP e dall’INPS presso qualsiasi ufficio postale.
A questo proposito l’INPS comunica che il pensionato deve presentare un documento di identita’ valido o un documento sostitutivo rilasciato dall’ufficio anagrafico attivato presso ciascun comune
terremotato; in caso contrario la pensione non potra’ essere pagata. l’INPS ha inoltre avviato contatti con le banche interessate (Unicredit e Banca Intesa – San Paolo) perche’ sia possibile
riscuotere presso ogni sportello anche le pensioni pagate con assegni circolari. Per quanto riguarda le rendite da infortunio, l’INAIL ha assunto le iniziative necessarie perche’ da martedi’ 14
aprile sia possibile riscuotere in anticipo le rendite relative al mese di maggio.
Sul versante dei debiti verso gli Enti previdenziali,  l’INPDAP ha deliberato di sospendere, fino al 31 dicembre 2009, il recupero dei debiti pensionistici derivanti dall’operazione RED e di
sospendere, senza addebito di interessi, la riscossione delle rate dovute per le prestazioni creditizie erogate agli iscritti alla speciale Gestione, residenti nelle zone terremotate. Anche
l’INAIL sospendera’, fino alla fine dell’anno, l’elaborazione dei ruoli esattoriali, la notifica degli avvisi bonari, dei verbali di accertamento ispettivo e delle sanzioni amministrative per i
residenti e le aziende operanti nelle zone colpite dal sisma. INPDAP e INPS garantiranno insieme l’operativita’ dei loro uffici con postazioni temporanee, mentre l’INAIL ha previsto l’utilizzo
del “camper per la prevenzione” per fornire assistenza e consulenza. Le visite medico-legali relative ai casi di infortunio sul lavoro verranno svolte dai medici dell’INAIL nel presidio sanitario
organizzato presso la sede di Avezzano. E infine, in aggiunta agli aiuti economici straordinari per i rispettivi dipendenti decisi da ogni Istituto, l’INPDAP ha deliberato di accogliere con
carattere di priorita’ le richieste di avvio alle vacanze estive dei figli degli iscritti e dei dipendenti residenti nei comuni colpiti dal terremoto.
 

Leggi Anche
Scrivi un commento