Influenza aviaria, ecco i volatili OGM che bloccano il virus

Influenza aviaria, ecco i volatili OGM che bloccano il virus

Pollame transgenico per fermare sul nascere l’influenza aviaria ed impedire contagio di massa.

Questa la creazione di una ricerca delle Università di Cambridge e di Edimburgo, diretta da Laurence Tiley  e Helen Sang e pubblicata su “Science”.

Gli studiosi hanno ideato un pollo OGM, il cui DNA è fornito di una molecola, capace di agire da Cavallo di Troia ed inserirsi nella catena di replicazione del virus.

Così, quando il virus H5N1 colpisce il volatile geneticamente modificato, la molecola-esca penetra nel suo genoma virale, provocando il crash del sistema e la fine della moltiplicazione
dei patogeni. Gli esperimenti hanno dimostrato come il pennuto modificato rimane malato, ma i colleghi nelle vicinanze (o nella stessa gabbia) rimangono immuni al contagio. I test, hanno anche
certificato come la trappola genetica riesce ad ingabbiare tutti i tipi di virus A.

Secondo il team Tiley-Sang, la tecnica del pollo OGM è migliore dei vaccini, metodo tradizionale contro le malattie che colpiscono gli allevamenti.

A differenza di tali farmaci, il pollo modificato non richiede continui aggiustamenti per adattarsi al virus ed è in grado d’impedire il contagio da sani a malati. In aggiunta, oltre al
vantaggio economico, il pollo OGM porterebbe maggior sicurezza per gli esseri umani. I ricercatori ricordano infatti come i virus dell’uomo siano il risultato della ricombinazione di virus
influenzali diversi: il volatile da laboratorio, riducendo il contagio, ridurrebbe anche la probabilità di nuovi virus

FONTE: “Transgenic Chickens Could Thwart Bird Flu, Curb Pandemic Risk”, Science 14 January 2011: Vol. 331 no. 6014 pp. 132-133 DOI: 10.1126/science.331.6014.132-a

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento