Inflazione, Bersani: «rafforzare redditi da lavoro»

L’inflazione di dicembre mostra che il fenomeno è «preoccupante» a livello mondiale ma il dato tendenziale italiano è pur sempre inferiore a quello dei nostri partner
europei. Tuttavia, bisogna «fare di più», contrastando eventuali speculazioni, approvando nuove liberalizzazioni e rafforzando i redditi da lavoro. Il ministro dello Sviluppo
economico, Pier Luigi Bersani, commenta così l’andamento dei prezzi fotografato oggi dall’Istat, evidenziando che «siamo di fronte ad un fenomeno preoccupante a scala mondiale
principalmente dovuto alla pressione sulle materie prime. Ciò nonostante, nella stessa Europa il tasso di inflazione resta superiore al nostro».

«Per quel che ci riguarda – spiega Bersani- dobbiamo fare di più su tre versanti. In primo luogo, bisogna contrastare eventuali comportamenti speculativi; e a questo proposito
abbiamo una nuova convenzione con la Guardia di Finanza, e la faremo funzionare. In secondo luogo, occorre approvare rapidamente nuove norme di liberalizzazione in campi che possono compensare
i settori più esposti alle tensioni internazionali. Infine – conclude il ministro- bisogna rafforzare i redditi da lavoro con operazioni in materia contrattuale e fiscale».

Leggi Anche
Scrivi un commento