Incontro tra ristoratori fiorentini e olio extravergine d'oliva

Firenze – Martedì 13 maggio, alle ore 15, nell’Auditorium della Camera di Commercio di Firenze, verranno presentati ai ristoratori di Firenze e della provincia i migliori olii
extra vergine di oliva del territorio per il 2008.

Si tratta ormai di una consuetudine annuale che, attraverso il contributo del Laboratorio Chimico Merceologico, Azienda speciale della Camera di Commercio di Firenze, si traduce anche in una
pubblicazione che raccoglie i risultati chimici e organolettici, nonché i profili sensoriali di circa 26 olii extra vergini d’oliva, che si qualificano come l’eccellenza della produzione
del territorio fiorentino.

Un territorio che oggi può fregiarsi di ben due oli extra vergini D.O.P. (denominazione di origine protetta) come Chianti Classico e Colline di Firenze e l’IGP Toscano (indicazione
geografica protetta).
Proprio per dare risalto a tale alta qualità diffusa, il Servizio Agricoltura della Camera di Commercio di Firenze incontra la ristorazione, intesa quale canale privilegiato per la
conoscenza e la corretta degustazione del cosiddetto «oro verde», un prodotto che, oltre alle eccellenti qualità organolettiche, oggi numerosi studi scientifici definiscono
come autentico toccasana per salute.
Il ristoratore, col suo bagaglio di professionalità ed esperienza, diventa figura chiave nell’educazione alla conoscenza e al consumo di questo prodotto pregiato da parte della clientela
del proprio ristorante, sia italiana che straniera.

In un periodo in cui le contraffazioni alimentari sono continuamente alla ribalta della cronaca (specialmente nei settori olio e vino), l’equazione buon cibo = buon olio è senza dubbio
un messaggio potente per nobilitare i prodotti alimentari italiani e, soprattutto, fiorentini.
Un matrimonio, dunque, tra olio buono e ristorazione va assolutamente celebrato ed è proprio per questo obbiettivo che la Camera di Firenze ha in programma per il 2008-2009 diverse
iniziative promozionali che coinvolgeranno da vicino entrambi i settori.
Forse, dopo l’incontro di martedì, andando nei migliori ristoranti fiorentini potremo trovare anche una «carta degli olii extravergine» accanto alla «carta dei
vini».

Leggi Anche
Scrivi un commento