In Lombardia la più bassa accessibilità aeroportuale d'Europa

Rispetto al suo peso economico, la Lombardia è già fanalino di coda in Europa per accessibilità delle imprese al sistema aeroportuale, con il rischio di penalizzazione
dell’aeroporto anche l’economica lombarda perderebbe 800 milioni di euro in «indotto turistico».

Per le imprese della Brianza il costo del mancato indotto raggiunge i 25 milioni di euro, a cui vanno aggiunti 90 milioni di euro in spese per i mancati collegamenti internazionali diretti.
È quanto emerge da una elaborazione dell’Ufficio studi della Camera di commercio di Monza-Brianza (su dati Registro imprese, Eurostata, Comitato Malpensa, Iulm, Ambrosetti).

«Malpensa è una «risorsa rara ed indisponibile». – dichiara Carlo Edoardo Valli, presidente della Camera di commercio di Monza-Brianza -. Occorre supportare l’impegno
delle istituzioni che soprattutto, nel Nord, grazie a Formigoni si stanno adoperando con convinzione ed energia. Malpensa è una infrastruttura utile al tutto il Paese, come laboratorio
concreto di federalismo e di valorizzazione delle tante risorse della società italiana. Deve dunque unire e non dividere, a partire dal Nord. Occorre aprire subito un tavolo permanente
della società civile per Malpensa (imprese, banche, associazioni, no-profit?) che supporti la politica, perché le infrastrutture sono fattori decisivi di crescita sia per la
qualità dell’economia che per la qualità della vita».

I costi del non «hub» per la Lombardia e la Brianza – La penalizzazione di Malpensa rischierebbe di costare alle imprese lombarde dei servizi oltre 800 milioni, per quel che
riguarda l’indotto turistico, dei quali almeno la metà per alloggio. Per la Brianza il costo complessivo della penalizzazione dello scalo di Malpensa è stimabile in 115 milioni di
euro, di cui 90 a carico delle oltre 1500 imprese dell’export e 25 milioni di mancato indotto turistico.

La classifica europea – La Lombardia, rispetto alle aree più importanti, ha il tasso più basso di collegamenti aerei a disposizione delle imprese: e se Malpensa
perderà ulteriori tratte con una perdita del ruolo di hub, rappresenterebbe uno dei rari casi di realtà con la più alta concentrazione economica sprovvista di collegamenti
internazionali e intercontinentali. In testa alla classifica Amsterdam e Londra. Le imprese della Lombardia più penalizzate di quelle spagnole e laziali.

Regioni con relativo aeroporto e Tasso di accessibilità per le imprese (indicatore accessibilità/n. imprese)
Regione Amsterdam 0,43
Londra – South West 0,30
Parigi – Ile de Frace 0,20
Regione Zurigo 0,17
Roma-Lazio 0,14
Comunità di Madrid 0,08
Milano-Lombardia 0,06

Elaborazione Ufficio studi della Camera di commercio di Monza e Brianza

Leggi Anche
Scrivi un commento