Illycaffè annuncia i risultati 2007: il fatturato sale a 270 milioni di euro ( 10%)

Trieste – L’Assemblea Ordinaria degli azionisti di illycaffè ha annunciato oggi i risultati di bilancio relativi al 2007, l’anno si è chiuso
positivamente con un fatturato consolidato pari a 270 milioni di euro ( 10% rispetto all’anno precedente), l’EBITDA è passato a 37,8 milioni di euro ( 30% sull’anno
precedente); l’utile netto a 7,1 milioni di euro ( 42,5%).

Il peso complessivo delle vendite fuori dall’Italia è pari al al 52%. Il margine operativo lordo (EBITDA), in crescita rispetto al 2006, è stato destinato per la gran parte ai
nuovi progetti di investimento a supporto della strategia di crescita.

«Continuiamo – ha dichiarato Andrea Illy, presidente e amministratore delegato di illycaffè – nel nostro percorso di internazionalizzazione della cultura e del consumo
del caffè italiano oltre che di globalizzazione del marchio illy. L’azienda, di cui celebriamo con orgoglio quest’anno il 75° anniversario, prosegue nel suo cammino con obiettivi di
lungo periodo basati sull’eccellenza, l’innovazione, la sostenibilità.»

Nel corso del 2007 gli investimenti sono stati indirizzati a:

? lo sviluppo di espressamente illy, la catena di locali in franchising che interpretano la cultura dell’espresso all’italiana,
apprezzata in tutto il mondo. Dal 2003 sono stati realizzati 175 locali aperti in 30 paesi. E’ previsto un centinaio di ulteriori aperture per l’anno in corso.

? l’Università del Caffè, basata a Trieste e presente anche in Brasile (San Paolo), Cina (Shanghai) e India (Bangalore)
ha visto nel corso del 2007 l’inaugurazione di 6 nuove sedi al di fuori dell’Italia: Corea del Sud (Seul), Egitto (Il Cairo), Olanda (Rotterdam), Francia-Belgio-Lussemburgo
(Parigi), Germania (Monaco) e Croazia (Abbazia). La formazione ha coinvolto 7.700 tra proprietari e gestori di pubblici esercizi, coltivatori di caffé e consumatori in tutto il mondo.

? l’introduzione sul mercato dell’innovativo Metodo Iperespresso a capsule e la partnership con Bialetti che ha portato al lancio di una
nuova moka.

«Anche l’andamento del 2008 si presenta positivo e in linea con la crescita degli anni precedenti – ha continuato Andrea Illy -. La ricerca dell’azienda, tesa a proporre il «gusto
illy» a nuovi consumatori anche attraverso modalità innovative di consumo, ha portato alla firma della joint-venture con The Coca-Cola Company per la realizzazione di bevande
ready-to-drink a base di espresso e a marchio illy. L’operazione nasce dalla scelta strategica di illy di fare rete con aziende leader nel proprio ambito, per portare al mercato prodotti
«best in class» in ogni momento di consumo.»

Leggi Anche
Scrivi un commento