Il vino del Törggelen, secondo Kornell

Il vino del Törggelen, secondo Kornell

Verso la fine della vendemmia, inizia il Törggelen, l’antica tradizione di andar per osterie, con amici, parenti o anche soli con il proprio compagno. Un momento di festa che inizia a ottobre e si conclude verso fine novembre, quando i colori autunnali invitano a passeggiare tra le vigne, i castagni e i boschi.

L’usanza è divisa in due momenti: Il primo è una passeggiata, il secondo è il pranzo (o la cena) in una tipica Stube, con un menu che di solito prevede piatti della tradizione altoatesina – zuppa di orzo, Schlutzkrapfen, speck, Kaminwurzen, formaggio e pane casereccio, oltre al famoso Schlachtplatte con salsicce, costolette, carne in salamoia, prosciutto affumicato e crauti, il tutto ovviamente fatto in casa.

Per finire, krapfen dolci e le caldarroste. Il tutto accompagnato dal “Siaßer”, il vino novello.

Questa antica tradizione popolare nacque dalla consuetudine di incontrarsi in cantina a fine vendemmia, per degustare la nuova annata. Il termine “Törggelen“ deriva da “torggl“ (lat. torquere) e significa torchio, la pressa in legno per pigiare l’uva.
La tradizione è arrivata fino ai giorni nostri, talvolta reinterpretata in cucina e anche in cantina.

Tenuta Kornell si trova a pochi chilometri da Bolzano, su un versante che guarda verso la zona di Appiano e Caldaro, la strada del Vino, un’area molto soleggiata. Kornell oggi produce circa 200.000 bottiglie all’anno.

Cosa consiglia KORNELL per il Törggelen?
Una variazione sul tema…. al posto del vino novello, infatti, il menu tradizionale del Törggelen può essere accompagnato dallo ZEDER 2019 (Merlot, Cabernet, Lagrein).

Colore rosso rubino intenso, bouquet elegante, con sentori di piccoli frutti rossi, ciliegie e lamponi; note balsamiche, lievi aromi di cioccolato e violetta, leggera speziatura di tabacco nel finale.

Palato invitante con tannini eleganti, vivace freschezza e pienezza, con un potenziale d’invecchiamento di 7 anni, spesso abbinato a salumi, antipasti speziati, arrosti di carne rossa e brasati.
Temperatura di servizio: 16-18 °C

Leggi Anche
Scrivi un commento