I trans brasiliani confessano: «su Ronaldo abbiamo inventato tutto»

Ronaldo lo aveva dichiarato subito e dopo il nuovo interrogatorio della polizia i tre transessuali protagonisti della notte bollente di Rio de Janeiro hanno ritrattato la loro versione.
«Non c’è stato né sesso né droga» – ha dichiarato il commissario della polizia che segue le indagini, mentre resta da chiarire l’episodio del furto del libretto
dell’auto del giocatore che uno dei trans dice di aver preso per sbaglio.

I tre viados hanno spiegato agli inquirenti brasiliani di aver inventato tutto perché si erano sentiti ingannati dall’attaccante del Milan che, scoperta la loro identità sessuale,
aveva lasciato il motel Papillon senza pagarli. E’ a quel punto che, secondo la versione del Fenomeno, sarebbe scattato il tentativo di estorsione denunciato alla polizia.

Leggi Anche
Scrivi un commento