I pensionati entro il 31 dicembre 1994 hanno diritto all’indennità integrativa speciale per intero

 

Importante decisione in materia previdenziale della Corte dei Conti di Bari: tutti i pensionati fino alla data del 31/12/1994, avranno diritto a percepire l’indennità
integrativa speciale per intero, nonché gli arretrati dei cinque anni precedenti alla domanda.

Giovanni D’Agata componente del dipartimento Tematico “Tutela del Consumatore”, di Italia dei Valori, segnala a tutta la cittadinanza ed in particolare a tutti coloro
che si sono pensionati fino alla data del 31/12/1994, un’importantissima decisione della Corte dei Conti di Bari che conformemente ad altre Sezioni Giurisdizionali Regionali, ha
riconosciuto il diritto di quest’ultimi di percepire l’indennità integrativa speciale per intero, per come già percepita in servizio e non nella percentuale
ridotta agli anni di lavoro prestato.

Lo stesso diritto può essere fatto valere anche dagli eredi o da chi ha diritto di percepire la pensione di reversibilità purchè si attivino entro cinque anni dalla
morte dell’originario titolare.

Coloro che decideranno di attivarsi in sede giudiziale si troveranno a percepire un consistente aumento medio di € 200-400 sull’attuale e pensione, oltre al pagamento degli
arretrati dei cinque anni precedenti al ricorso amministrativo, con gli accessori ex lege all’effettivo soddisfo.

Gli interessati potranno rivolgersi a Giovanni D’Agata che provvederà a fornire tutte le delucidazioni in ordine alla documentazione che occorre approntare per introdurre
il giudizio davanti alla Corte dei Conti per la Puglia. La stessa documentazione sarà esaminata e valutata in via assolutamente gratuita da un esperto e consulente in materia.

Leggi Anche
Scrivi un commento