I Genitori non possono opporsi ai figli che vanno a convivere

La scelta di convivere senza sposarsi non è contraria all’etica sociale e soprattutto non è sindacabile dalla famiglia. Il via libera arriva dalla Cassazione che annovera la
convivenza fra i comportamenti «ormai comunemente accettati a tutti i livelli sociali che non possono ritenersi contrari a norme giuridiche o a regole, condivise dalla
collettività, etiche, sociali o di costume».

Con questa motivazione oggi la Suprema Corte ha confermato la condanna inflitta a due uomini, padre e figlio, per tentata violenza privata, danneggiamento e tentata violazione di domicilio,
compiute per convincere la propria figlia e sorella, che era andata a vivere con il suo ragazzo, a ritornare nella casa paterna.

Leggi Anche
Scrivi un commento