I cereali integrali difendono da ipertensione, infarto ed ictus

I cereali integrali difendono da ipertensione, infarto ed ictus

Contro l’ipertensione, i cereali integrali agiscono a mò di farmaci naturali. Coloro che consumano tre porzioni al giorno di tali prodotti vedono calare ipertensioni e problemi
collegati, come infarto ed ictus.

E’ la tesi avanzata da una ricerca dell’University of Aberdeen (Regno Unito), diretta dal dottor Frank Thies.

I cereali integrali sono apprezzati per la loro capacità di ridurre il colesterolo nel sangue e stimolare il funzionamento dell’apparato digerente. Intrigati da tali informazioni, gli
esperti hanno coinvolto 220 volontari, dividendoli in due gruppi. Il primo gruppo ha seguito una dieta con tre porzioni di cereali al giorno, il secondo una dieta priva di tali sostanze. A
riguardo, gli esperti mettono in chiaro come una porzione sia una dose di 13-16 grammi di cereali integrali, corrispondente a mezza tazza di avena o riso integrale o di una fetta sottile di
pane integrale.

Terminato il periodo di esame, il dottore ed i suoi colleghi hanno constatato come il primo gruppo (quello coi cereali integrali) avesse ottenuto una significativa riduzione della pressione
sistolica.

E, conclude Thies, “Questo calo della pressione sanguigna sistolica potrebbe potenzialmente diminuire l’incidenza di infarto e ictus di almeno il 15% e il 25% rispettivamente”.

FONTE: Angus Howarth, “High blood pressure cut by whole grain diet”, The Scotsman, 10/11/010

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento