I Cambiamenti del Mercato: le Nuove Sfide per la Cooperazione Lattiero-Casearia

 

Il mercato dei prodotti lattiero-caseari, dopo la breve parentesi di grande euforia di un anno fa, è tornata a vivere una fase di forte incertezza. Nonostante una sostanziale
stabilità della produzione a livello europeo, le quotazioni dei prodotti lattiero-caseari hanno subito una flessione, in taluni casi rilevante, innescando una nuova preoccupante
fase di stagnazione, se non di recessione, a fronte di un aumento dei costi che ha interessato alcuni fattori produttivi, come ad esempio l’energia.

Operiamo in un mercato ormai condizionato dalle dinamiche internazionali? Quella attuale sarà una fase di transizione di breve durata? La conclamata riduzione della
capacità di spesa dei consumatori potrà avere conseguenze durevoli sul mercato delle produzioni tipiche italiane, come i formaggi DOP e tradizionali ed il latte fresco?
Come inciderà l’aumento delle quote produttive già deliberato dall’Unione Europea, in vista delle definitiva abolizione prevista per il 2015? Ed ancora, la
struttura competitiva attuale – nel nostro caso quella cooperativa – è sempre rispondente all’esigenza di valorizzare i prodotti conferiti dai produttori soci? La crescita
sui mercati esteri è in prospettiva un elemento complementare o diventerà, insieme al mercato nazionale e comunitario, un fattore comprimario dello sviluppo? A questi
interrogativi è dedicata l’Assemblea nazionale del Settore Lattiero-caseario di Fedagri che viene convocata, anche quest’anno, nell’ambito della Fiera del
Bovino da latte a Cremona.

PROGRAMMA

Ore 9,30
apertura dell’Assemblea e introduzione delle tematiche in esame
Tommaso Mario ABRATE Presidente del Settore Lattiero-Caseario
Fedagri

Ore 10,00
relazione sulle dinamiche dei consumi e dei mercati nazionali ed esteri
Lorenzo GHIO – Nielsen

Ore 10,45
interventi programmati dei Coordinatori delle Consulte di settore
Tiziano FUSAR POLI Il mercato dei formaggi DOP
Francesco CASULA Le prospettive del latte fresco
Giovanni CUCCHI La ripartizione della catena del valore

Ore 11,15
dibattito

Ore 12,30
conclusioni
Paolo BRUNI Presidente Fedagri

 

Leggi Anche
Scrivi un commento