I benzinai Agip sospendono lo sciopero del 25 e 26 novembre

I benzinai Agip sospendono lo sciopero del 25 e 26 novembre

 

Accogliendo le richieste inviate in data 30 ottobre e 13 novembre, il Ministro dello Sviluppo Economico, Claudio Scajola, ha convocato per il prossimo 3 dicembre le Organizzazioni di
categoria dei Gestori carburante ed i rappresentanti di ENI per “individuare possibili soluzioni per la vertenza in corso”.

A fronte dell’apertura formale del tavolo di mediazione, FAIB, FEGICA e FIGISC, prendono atto che un primo importante risultato è stato raggiunto: ottenere che il Governo
intervenisse, assumendo i termini della vicenda.

Fidando sull’esito positivo dell’autorevole interessamento del Ministro -con il quale, peraltro, è stato siglato un protocollo d’intesa sulle problematiche
generali del settore distribuzione carburanti sin dallo scorso 20 giugno- e accogliendo l’auspicio a sospendere lo sciopero in fase di trattativa, le Associazioni hanno aderito
alla richiesta avanzata, congelando temporaneamente la manifestazione di chiusura degli impianti a marchio AGIP, già prevista per le giornate del 25 e 26 novembre.

La sospensione temporanea della chiusura degli impianti non comporta, tuttavia, la sospensione dello stato di agitazione della categoria: le Associazioni dei Gestori hanno deciso di
prorogare, sino a quando non emergeranno sviluppi positivi nella vertenza, la sospensione del prezzo massimo -già in corso di effettuazione dal 10 novembre – lasciando,
pertanto, liberi i Gestori Agip di fissare il prezzo al pubblico dei carburanti senza alcuna limitazione derivante dagli accordi interprofessionali già scaduti il 31 dicembre
2006, sino a nuove, significative evoluzioni dello scenario.

Leggi Anche
Scrivi un commento