Confcommercio: “Lo sciopero del terziario è inutile, dannoso e controproducente”

 

“Lo sciopero nel settore terziario, indetto dalla sola Filcams-Cgil, è inutile, dannoso e controproducente”: questo il commento di Francesco Rivolta, presidente della
Commissione sindacale di Confcommercio, sullo sciopero dei lavoratori del commercio indetto dalla Filcams-Cgil.

“E’ inutile – prosegue Rivolta – perché il contratto si è già chiuso positivamente con Cisl e Uil dopo 18 mesi di trattative, dannoso
perché cerca di creare un clima politico di scontro in un settore, quello del terziario, che non ne ha certo bisogno considerata la grave crisi dei consumi, controproducente per
la stessa Cgil perché rompe la tradizione unitaria, costruttiva e propositiva che ha da sempre caratterizzato il nostro comparto. Per queste ragioni lo sciopero è
destinato a fallire”.

“Spiace, dunque, vedere la Filcams-Cgil incamminarsi verso una deriva estremista e priva di sbocchi. Da parte nostra assicuriamo i consumatori che tutte le imprese aderenti a
Confcommercio garantiranno la normalità del servizio”.

Leggi Anche
Scrivi un commento