Gli psicofarmaci producono effetti collaterali gravi negli adolescenti

Gli psicofarmaci producono effetti collaterali gravi negli adolescenti

Gli psicofarmaci come gli stimolanti possono essere pericolosi per bambini e adolescenti causando effetti collaterali anche gravi nella popolazione under 17.
Quasi un evento farmacologico avverso su dieci in questa fascia d’eta’ e’ riconducibile proprio a farmaci psicotropi.

E’ quanto emerge da uno studio pubblicato su BMC Research Notes e condotto da Lise Aagaard e Ebba Holme Hansen dell’Universita’ di Copenhagen su 4500 casi di eventi avversi da farmaci di cui ben
429 sono stati ricondotti a psicofarmaci.

E’ stato rilevato inoltre che gli stimolanti sono pericolosi per i neonati se assunti dalle donne in gravidanza: oltre la meta’ degli effetti avversi di questi medicinali sul bambino appena nato
sono relativi ad anomalie fetali e sindrome di astinenza dagli psicofarmaci alla nascita.

Inoltre e’ emerso che il 42% degli eventi avversi era riconducibile a psicostimolanti (come il Ritalin), il 31% ad antidepressivi (come il Prozac), il 24% ad antipsicotici (come l’Haldol).

Ausl.bologna.it
Redazione NEWSFOOD.com + Web TV

Leggi Anche
Scrivi un commento