Giappone, un riso OGM resistente alla siccità

Giappone, un riso OGM resistente alla siccità

Un riso OGM, resistente alla siccità grazie a radici più lunghe e forti.

Questo il prodotto di una ricerca del National Institute of Agrobiological Sciences (Tsukuba, Giappone), diretta dal dottor Uga Yusaku e pubblicata su “Nature Genetics”.

La squadra nipponica ha iniziato esaminando una varietà di riso delle Filippine,selezionando un gene che regola la lunghezza delle radici. Tale gene è stato inserito in una comune
varietà asiatica, i semi testati in varie condizioni di siccità. Risultato, le lunghe radici permettevano alla pianta di mantenersi in salute: la sua resa diminuiva del 30%,
contro il 100% del riso convenzionale.

Perciò, sostengono gli esperti, “Questa nuova varietà potrebbe essere usata per le coltivazioni in zone secche”.

Matteo Clerici

ATTENZIONE: l’articolo qui riportato è frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore, la redazione e la proprietà, non
necessariamente avallano il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, invitano il lettore a una verifica, presso le fonti
accreditate e/o aventi titolo.

Leggi Anche
Scrivi un commento