Frosinone: Progetti per l’Integrazione sociale degli Immigrati: illustrate le linee guida

Si è svolto presso la sede della Provincia di Frosinone un’incontro organizzato dall’Ufficio Immigrazione/Emigrazione dell’Ente, che gestisce le attività
relative alla presentazione dei progetti di cui ad D.Lgs 286/98, Piano provinciale 2008, Fondi 2007 e ne coordina lo svolgimento delle attività.

Numerosi gli intervenuti tra le autorità competenti e coloro che lavorano nell’ambito dell’immigrazione: la Dott.ssa Cataldi della Prefettura di Frosinone, il Dott.
Cristiano Bertolotti Dirigente dell’Ufficio Stranieri della Questura di Frosinone, il Prof. Pietrobono e la Prof.ssa Campagna dell’Ufficio Scolastico Provinciale, la
Dott.ssa Baldanzi del Servizio Multietnico D3D ASL Frosinone, l’Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Frosinone Dott. Calicchia, i delegati dei Distretti socio assistenziali
A e B, il Consorzio dei Comuni del Cassinate, la Casa Circondariale di Frosinone, i Patronati delle sigle sindacali UIL e CISL, la Caritas di Frosinone e Anagni, la Coop. Soc.
Interetnica, l’Associazione ASCC, l’Anolf di Frosinone, l’Ass. Nuovi Cittadini Ciociari ONLUS, l’Associazione Shjiponja, la Coop. Soc. Diaconia, la Coop. Etica
di Cassino, la Comunità in Dialogo di Trivigliano.

Il Consigliere provinciale delegato alle Politiche Migratorie, Franco Tanevini e l’Assessore Regionale alle Politiche Sociali, On. Anna Coppotelli hanno illustrato ai presenti le
novità riguardanti le linee guida in basi alle quali andrà redatto il piano provinciale 2008 che confluirà poi nel Piano regionale.

Il D.Lgs. 286/98 prevede la possibilità di presentare progetti e realizzare iniziative in materia di immigrazione le cui finalità principali sono la diffusione di ogni
informazione utile al positivo inserimento degli stranieri nella società italiana, in particolare per ciò che riguarda i loro diritti e i i loro doveri, attraverso
progetti che riguardano attività d’integrazione e promozione sociale, di mediazione culturale, di segretariato sociale, di formazione, l’apprendimento della lingua e
cultura italiana, la riduzione dell’area di emarginazione con servizi e interventi specifici orientati a tutelare donne e minori, il sostegno alle rappresentanze delle
comunità di stranieri.

I progetti avranno carattere sia sopradistrettuale che distrettuale e la ripartizione dei fondi per questi ultimi sarà effettuata tenendo conto del numero di stranieri immigrati
regolarmente residenti sul territorio provinciale e dell’incidenza sulla popolazione. In conformità con le Linee guida, il Piano provinciale assegnerà non meno del 10%
delle risorse a progetti che favoriscano l’inserimento scolastico dei minori stranieri, una quota non superiore al 20% a progetti presentati da soggetti che operano nel Terzo settore,
mentre una quota massima del 10% garantirà lo svolgimento di manifestazioni e attività culturali.

I Progetti dovranno essere presentati alla Provincia di Frosinone – Ufficio Immigrazione che dovrà valutarli e presentarli a sua volta alla Regione Lazio entro il 30
novembre.

Leggi Anche
Scrivi un commento