Friuli Venezia Giulia: confronto sulle attività estrattive

Friuli Venezia Giulia: confronto sulle attività estrattive

Trieste – L’assessore regionale all’Ambiente e Lavori pubblici, Vanni Lenna, ha promosso per mercoledì prossimo 1 luglio una giornata di confronto per avviare un percorso di riforma
della legge regionale 35/1986 sulla disciplina delle Attività estrattive e per giungere alla predisposizione di un Piano Regionale delle Attività Estrattive, documento pur previsto
dalla legge 35 ma sino a oggi mancante e pertanto fortemente sollecitato dalle categorie per superare una certa confusione normativa e disagi per gli imprenditori, soprattutto nelle fasi
autorizzative.

L’incontro si terrà a Villa Chiozza di Scodovacca, (Cervignano, UD) a partire dalle ore 9.00. Il programma della giornata, di cui sono partner Confindustria FVG e Confartigianato FVG,
è pubblicato sul sito della Regione (www.regione.fvg.it) alla sezione “in evidenza”, dove è anche possibile effettuare la registrazione on-line. Di fatto, ricorda Lenna, il
legislatore già nel 1986 aveva individuato la necessità di una pianificazione in materia, ma nel corso di questi anni il Piano non ha mai visto la luce, con ripercussioni sul
settore economico.

“Ritengo – ha affermato in proposito l’assessore – che una mirata pianificazione consenta uno sviluppo e una gestione del sistema attraverso strumenti che garantiscano da un lato la salvaguardia
degli interessi degli imprenditori e dei professionisti e, dall’altro, una efficace tutela del territorio, dell’ambiente e dei cittadini che manifestano una sempre più evidente coscienza
ecologica”.  

Allo scopo di condividere in via preliminare obiettivi, proposte e contenuti con le categorie di settore, il confronto del primo luglio prossimo sarà caratterizzato da uno spazio a
interventi liberi, che vanno prenotati indirizzando una mail a “prae@regione.fvg.it” e sintetizzandone i contenuti per meglio definire la scaletta dei lavori.

Leggi Anche
Scrivi un commento