Food-Tech Lab: nuovi strumenti per favorire le imprese appartenenti ai settori del processing e del packaging alimentare

Food-Tech Lab: nuovi strumenti per favorire le imprese appartenenti ai settori del processing e del packaging alimentare

Prosegue lo sviluppo di Food-Tech Lab, l’originale esperienza partita un anno fa in partnership tra UniCredit Corporate Banking, Ipack-Ima spa e ANIMA-Assofoodtec, che oggi si
arricchisce di nuovi contenuti consulenziali per le aziende operative nelle filiere delprocessing e del packaging alimentare e che arriverà direttamente in
azienda attraverso un programma di incontri con le imprese “opinion leader” del settore, le quali potranno testare in anteprima gli strumenti che verranno messi successivamente a
disposizione di tutti gli operatori.

In aggiunta alle già apprezzate analisi dei trend commerciali da seguire sui mercati export per orientare le imprese esportatrici nelle proprie scelte strategiche, vengono ora resi
disponibili nuovi strumenti di benchmarking competitivo che consentiranno ad ogni impresa di valutare il proprio posizionamento in termini economico-finanziari, di prodotto e di
mercato rispetto alla concorrenza. A questi si aggiungono poi informazioni previsionali sulle congiunture dei settori alimentari a valle e un’analisi sui fattori critici di successo per fare al
meglio business nei rispettivi segmenti concorrenziali.

L’insieme di questi contenuti ad elevato valore aggiunto per le imprese, realizzati con l’indispensabile contributo dei partner di progetto, è un’occasione per creare nella Banca
una sensibilità nuova nei confronti del settore. UniCredit Corporate Banking si dichiara infatti disposta a tener conto anche di queste importanti informazioni, in aggiunta alle
classiche valutazioni che stanno alla base del processo creditizio, poiché – afferma Sandro Bianco, Responsabile dei Progetti Speciali della Banca – migliorare la conoscenza del contesto
competitivo delle imprese facilita il dialogo con loro e permette alla nostra rete di interpretare in maniera più precisa le effettive esigenze della clientela.

“Food-Tech Lab costituisce un modo nuovo e utile di intendere il rapporto tra sistemi complementari come quello produttivo bancario e fieristico -afferma Emilia Arosio Presidente di
Assofoodtec – Associazione italiana costruttori macchine, impianti, attrezzature per la produzione, la lavorazione e la conservazione alimentare – federata ANIMA – Ben
vengano iniziative come questa dove i promotori ,mettendo al servizio dello sviluppo delle imprese il proprio patrimonio di esperienza e di conoscenza ,riescono a creare strumenti efficaci a
sostegno della crescita aziendale”.

“Le imprese italiane in questo momento congiunturale necessitano, per poter operare in un contesto globale, di riorganizzazioni patrimoniali e di risorse finanziarie per gli investimenti-
afferma Guido Corbella, Amministratore Delegato di Ipack-Ima spa. In un contesto di questo tipo, la Banca deve essere un partner non solo sul singolo progetto ma nella gestione strategica
e patrimoniale d’azienda. Ipack-Ima spa ha chiara questa necessità e grazie al Food-Tech Lab ha dato modo ad un Istituto di Credito di primaria importanza internazionale, Unicredit
Corporate Banking, di conoscere le dinamiche dei settori e le aziende del packaging e del processing alimentare. Questa è la condizione necessaria per una partnership strategica tra la
Banca e le imprese”.

Ipackima.it
Redazione NEWSFOOD.com + Web TV

Leggi Anche
Scrivi un commento