Fondo Monetario: per l'Italia nel 2008 è quasi crescita zero

Dal Fondo monetario internazionale stime troppo pessimistiche, è questo il giudizio che il governatore della Banca d’Italia Mario Draghi, a margine della riunione informale dell’Ecofin,
dà delle stime dell’Fmi sulla crescita economica in Europa e in Italia.

Secondo il Fondo nel 2008 il Pil italiano crescerà dello 0,3%, una stima dimezzata rispetto a quanto indicato nella precedente previsione. L’economia italiana, però, risente delle
difficoltà del contesto globale. Secondo l’Fmi infatti nel mondo la crescita sarà del 3,8%, contro il 4,7% del 2007. «L’impressione generale è che l’Fmi, e questo
vale per Germania, Francia e altre parti d’Europa, sia eccessivamente pessimista», è il commento di Draghi, che si mostra preoccupato per l’inflazione, che «resterà
alta quest’anno».

L’eccessivo pessimismo dell’Fmi è condiviso dal presidente dell’Eurogruppo Jean-Claude Juncker che assicura: «In Europa non corriamo alcuni rischio recessione».

Leggi Anche
Scrivi un commento