Firenze: Sabato 1° Novembre ore 21,30 «Spanish Show Dinner» h 22,00 Live set tribute to Fred Buscaglione

 

Giacca e calzoni bianchi, cravatta variopinta ed un berretto con visiera da yacht. Questo il Dress Code in stile «Grande Gatsby» che farà da padrone nel prossimo
appuntamento Guilty @ Yab. Ispirandosi proprio al capolavoro «The great Gatsby» di Francis Scott Fitzgerald, l’atmosfera e lo staff di questo sabato ricalcheranno a
pieno i ruggenti anni venti newyorchesi, con i suoi salotti popolati di eleganti, sbronzi, altezzosi, frenetici ed assurdamente romantici personaggi.

Si rimane in tema anche sotto il profilo musicale. Infatti come live set di pre-serata, intratterrà il pubblico durante la cena (questa settimana eccezionalmente a base di piatti
tipici spagnoli) lo swing di Max Panconi. 45 minuti musica dal vivo dal sapore prettamente d’oltreoceano, in cui verranno interpretati i più grandi successi di Fred Buscaglione.

A seguire i riflettori si sposteranno in consolle, dove ad animare la pista con la sua house «eclettica» ci sarà lo special guest Maurizio Gubellini, in arte
«Gube».

Gubellini ha vissuto in prima persona l’evoluzione della musica nei club, facendosi promotore e portavoce. Tra i più apprezzati dj d’Italia per la professionalità e la
passione che mette nel suo lavoro, Gube da oltre 20 anni fa ballare migliaia di giovani in tutta la penisola ed annovera nel suo palmares alcuni tra i locali più glamour.
E’ inoltre uno dei pochi dj italiani ad aver avuto l’onore di esibirsi in un set di 4 ore allo Slava Club di Mosca, un house club dove suonano solo i top djs e produttori del
pianeta.

Produttore e direttore artistico della Label «Spectra», con il suo «Moscow Trip» ha fatto ballare nell’estate 2005 le folle di Ibiza e Mykonos, entrando di
diritto tra le tracce della compilation Suburbia di Radio Italia Network. E’ stato inoltre testimonial per importanti brand, tra i quali Fashion Tv Italia, Svarowski Italia, Guru,
Unlimited e One per cent.

Guilty, il nuovo sabato dello Yab dedicato a quella fascia selezionata di 20/30enni amanti dell’house e aperti al nuovo.

Il concept della serata (realizzata anche grazie alla collaborazione di Marco Doni) è riportare a Firenze l’house di classe, ancora vivissima nei club più stilosi a
giro per il mondo, ma ultimamente soverchiata in Italia dalle tendenze minimal-techno. E questo grazie ad una girandola di ospiti di estrema qualità scovati nei club più
fascinosi di Saint Tropez, Nizza, Cannes, Miami e San Francisco. A contorno della serata un team di animazione sempre più “colpevole” e pronto a shockare.

 

Leggi Anche
Scrivi un commento