Firenze: Arrestato imprenditore cinese per sfruttamento della manodopera clandestina

Firenze – Durante la notte, i Carabinieri della Stazione di Firenze-Peretola, nel corso di un’attività di indagine finalizzata alla repressione dello sfruttamento della manodopera
clandestina, hanno proceduto all’arresto di due persone ed alla denuncia in stato di libertà di altre due.

Nella circostanza i militari hanno messo le manette ai polsi di un 25enne cinese, titolare di un laboratorio di pelletteria, per sfruttamento della manodopera clandestina. All’interno
dell’esercizio sono state inoltre sorprese tre persone, della stessa nazionalità del datore, intente a lavorare: una di queste, una donna 34enne, clandestina e senza fissa dimora,
è stata arrestata poiché gravata da un ordine di espulsione; denunciate le altre due perché sprovviste di regolare permesso di soggiorno.

L’Autorità Giudiziaria, informata dei fatti, ha disposto il giudizio degli arrestati con rito direttissimo.

Leggi Anche
Scrivi un commento