Ferrara: Grande successo della frutta «Made in Italy» al PMA di Orlando

 

È positivo il bilancio della «missione americana» organizzata dal Centro Servizi Ortofrutticoli al PMA di Orlando, in Florida, per presentare «European
Flavors», il progetto che si propone di promuovere il consumo internazionale di ortofrutta finanziato dall’Unione Europea, dallo Stato Italiano e dai soci del CSO: Alegra,
Apofruit, Consorzio KiwiGold, Gran Frutta Zani, Naturitalia, Made in Blu.

«Un progetto – sottolinea il presidente del CSO, Paolo Bruni – che prevede una serie di azioni rivolte principalmente agli operatori del settore e finalizzate a favorire la
conoscenza e l’apprezzamento dei prodotti ortofrutticoli freschi e trasformati europei, enfatizzando la loro specificità in relazione alla dieta mediterranea, oggi
considerata dagli studiosi un modello alimentare sano ed equilibrato».

La partecipazione di «European Flavors» (www.europeanflavors.eu) alla grande kermesse statunitense si è concretizzata in un ampio e funzionale stand, molto apprezzato
dal pubblico anche per lo stile moderno e la grafica accattivante, arricchito dalla presenza di uno chef italo-americano che ha proposto ai visitatori piatti succulenti della nostra
tradizione gastronomica, leggermente adattati ai gusti americani.

Con la presenza di delegazioni provenienti da 70 paesi e dei principali operatori del settore (importatori, traders, distributori e retailers) il PMA – Fresh Summit di Orlando
può essere considerato, assieme a Fruit Logistica di Berlino, la fiera più importante per il comparto ortofrutticolo a livello internazionale. Si tratta quindi di una
vetrina ideale per illustrare ai più importanti protagonisti del mercato statunitense le caratteristiche organolettiche e nutrizionali dell’ortofrutta italiana, con
particolare riguardo ai sistemi di qualità e di rintracciabilità. E in effetti nell’ambito della rassegna è stato possibile instaurare numerosi contatti con
primari operatori americani, interessati soprattutto ad approfondire il dialogo e la collaborazione con le imprese italiane che riforniscono questo mercato di oltre Oceano con prodotti
come kiwi, uva, clementine e limoni.

Oltre alla partecipazione alla rassegna con uno stand, in concomitanza con il PMA è stato anche realizzato un evento serale presso il Peabody Hotel di Orlando al quale hanno
partecipato i principali operatori del settore. In questa occasione, Renzo Piraccini, Consigliere Delegato del CSO, ha illustrato il Progetto «European Flavors» che per tre
anni vedrà impegnate le aziende associate in attività di promozione dei prodotti ortofrutticoli organizzate presso i punti vendita della distribuzione e in campagne
informative finalizzate a valorizzare l’ortofrutta italiana seguendo uno stile di vita salutare, basato sui fondamenti scientifici della dieta mediterranea che prevede il consumo
di molta frutta e verdura per mantenere una buona forma fisica.

 

Leggi Anche
Scrivi un commento