FREE REAL TIME DAILY NEWS

Europa e ulteriore pressione fiscale sugli immobili. Crisi dell’immobliare. Fondi speculativi in Italia?

Europa e ulteriore pressione fiscale sugli immobili. Crisi dell’immobliare. Fondi speculativi in Italia?

By

E’ di ieri la notizia che l’Europa ha richiesto all’Italia un ulteriore inasprimento fiscale sugli immobili. Confedilizia ironicamente commenta: allora l’Europa, se vuole distruggere il settore, ci mandi direttamente le ruspe. L’Europa fa anche di piu’ – aggiunge Assoedilizia – ci manda i fondi speculativi.

E’ proprio di oggi la notizia che alcuni fondi speculativi stranieri si stanno interessando ad investimenti immobiliari nel nostro Paese.

Commenta il presidente

Achille Colombo Clerici prima di entrare nella sala di Assolombarda per il Convegno della Banca d’Italia Milano per la presentazione del rapporto “L’economia della Lombardia”: «Dal 2011 ad oggi l’Europa ha chiesto a gran voce l’aumento del prelievo fiscale sugli immobili italiani e ha ottenuto quasi la triplicazione del gettito (aliquote Imu – Imu beni storici – coefficienti moltiplicatori delle rendite catastali – addizionali – riduzione delle deduzioni forfetarie – eliminazione delle aliquote ridotte per le locazioni immobiliari – Tari e Tasi).

Poi ha richiesta a gran voce e ottenuta la riforma catastale: che terra’ col fiato sospeso per anni i risparmiatori immobiliari, i quali non sapranno che sorte tocchera’ loro quando la riforma sara’ attuata e quindi oggi non spendono e non investono.

Tutto questo ha gia’ prodotto rilevanti danni all’economia immobiliare: i beni immobili hanno perso un quarto del loro valore ed il mercato e’ sostanzialmente fermo.

L’Europa, non paga di cio’, ieri ci ha chiesto ancora un aggravio della fiscalita’ sugli immobili. Dove intende portarci? Vuole per caso preparare il terreno ai fondi speculativi?»

Redazione Newsfood.com

VISITA LO SHOP ONLINE DI NEWSFOOD

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: