Esame di Stato: diminuiscono di un terzo i privatisti

Saranno un terzo in meno i candidati esterni agli esami di Stato 2007-2008 mentre spariscono quasi del tutto gli «ottisti», gli esterni saranno infatti 24885, il 5% del totale
(496637), 6412 in meno rispetto all’anno scorso (erano il 6,3%) e 11417 in meno rispetto a due anni fa, quando era ancora in vigore la precedente normativa ed i privatisti rappresentavano il
7,1% degli aspiranti.

Quanto agli «ottisti» o «ammessi per merito», già lo scorso anno c’era stata la prima decimazione (da 1.667 del 2006, ai 146 del 2007) mentre quest’anno se ne
presenteranno solo 86, cifra che denota la quasi sparizione di questa categoria.
(Ottisti sono coloro che hanno riportato 8 in ciascuna materia al quarto anno e 7 in ogni materia nei due anni precedenti e non sono stati bocciati).

Ancora una volta saranno gli istituti tecnici quelli con il maggior numero di candidati (37,8%), seguiti dai licei scientifici con il 21,5%.

Tipo scuola

candidati

ex MAGISTRALI

40.886

8,2%

ARTISTICI E IST. D’ARTE

18.540

3,7%

LINGUISTICI

4.397

0,9%

CLASSICI

54.094

10,9%

SCIENTIFICI

106.557

21,5%

PROFESSIONALI

84.415

17,0%

TECNICI

187.748

37,8%

Nazionale

496.637

100,0%


L’età dei candidati
I candidati diciannovenni, e quindi in età regolare, saranno circa 340.000 (il 68% dei candidati).

140.000 (il 28%) hanno vent’anni ed oltre (e quindi sono in ritardo di uno o più anni) e di questi 55.000 hanno ventuno anni o più.

A questi si aggiungeranno i 20.000 ragazzi in anticipo sull’età (il 4%). E’ da notare che la grande maggioranza di questi (16.000) si trova nelle regioni del Mezzogiorno.

In maggioranza donne
Tra i candidati le ragazze sono, anche se di poco, la maggioranza (51%). Ma la differenza diventa sensibile a seconda del tipo di diploma a cui aspira. Mentre nei tecnici le donne sono solo il
36% e nei professionali il 45%, nei licei le ragazze diventano la maggioranza con il 64% (68% in quegli artistici e negli istituti d’arte).
Le ragazze sono andate senz’altro meglio durante il loro percorso scolastico: dei 140.000 alunni in ritardo i maschi sono 85.000 e le femmine 55.000.

Gli stranieri
12.000 saranno i candidati stranieri (l’anno scorso erano 9.000). Il 75% di questi sarà esaminato da una commissione di un istituto tecnico o professionale.
Sono rappresentati ragazzi di 166 paesi: 42 europei ( 19 dell’Unione e 23 non dell’Unione), 47 africani, 28 americani, 40 asiatici, 9 dell’Oceania (c’è anche un apolide).
La Nazione più rappresentata continua ad essere l’Albania con 1.700 candidati, segue la Romania con 1.500 (circa il doppio rispetto a quelli dello scorso anno), 800 sono i ragazzi del
Marocco, 650 i peruviani, 600 i tedeschi, dalla Cina e dalla Svizzera provengono rispettivamente 300 alunni.
A differenza dei loro compagni italiani, circa tre quarti degli stranieri si presenta all’appuntamento dell’esame di Stato con uno o più anni di ritardo: i diciannovenni sono solo il
27,4%.

Alunni diversamente abili e non vedenti
Oltre ai 52 candidati non vedenti, per cui verranno approntate apposite prove in carattere braille, saranno circa 6.000 gli alunni diversamente abili che affronteranno quest’anno l’esame di
Stato; tra questi circa 300 con minorazione dell’udito.

Leggi Anche
Scrivi un commento