Emilia Romagna: Peri su piano quinquennale Anas

Bologna, 23 Luglio 2007 – L’assessore regionale alla Mobilità e Trasporti Alfredo Peri giudica “parzialmente positivo” l’esito dell’incontro con il ministro delle Infrastrutture
Antonio Di Pietro e il presidente dell’Anas Pietro Ciucci, nel corso del quale sono stati affrontati diversi temi che interessano la mobilità in Emilia-Romagna, tra i quali il piano
quinquennale dell’Anas.

“All’interno della bozza di programma quinquennale 2007-2011 in corso di approvazione da parte delle competenti Commissioni parlamentari – spiega Peri – sono previsti, nel territorio parmense,
una serie di interventi e stanziamenti, e precisamente 11,64 milioni di euro sulla SS.62, per l’ammodernamento dell’asse stradale nel tratto compreso fra Parma e Collecchio; 7 milioni di euro
circa per l’ex SS. 665 Massese, come rimborso previsto nella convenzione stipulata per la realizzazione della variante in località Ranzano, nel Comune di Palanzano; oltre a una quota di
circa 2 milioni di euro per la soluzione di criticità e punti neri sulla tangenziale di Parma e a risorse per la manutenzione ordinaria e straordinaria della tangenziale stessa”.

“Inoltre – dice l’assessore – ho richiesto l’inserimento nel medesimo programma quinquennale di un primo stralcio della cosiddetta Via Emilia bis per un importo di 42 milioni di euro circa”. Un
giudizio dunque “parzialmente positivo” quello espresso dell’assessore, che ha aggiunto: “Dovremo insistere perché nelle prossime leggi finanziarie siano previste ulteriori risorse per
opere che ancora mancano”.

www.regione.emilia-romagna.it

Leggi Anche
Scrivi un commento